Xavier Beauvois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xavier Beauvois ai premi César 2011

Xavier Beauvois (Auchel, 20 marzo 1967) è un regista, sceneggiatore e attore francese.

La firma di Xavier Beauvois

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Autodidatta in campo cinematografico, senza studi specialistici alle spalle, Beauvois inizia la propria carriera nel 1986, ricoprendo il ruolo di assistente per Manoel de Oliveira sul set del film Mon cas e girando il cortometraggio Le matou, Premio della giuria al Festival di Lille. L'anno successivo è assistente di André Téchiné per Les innocents.

Esordisce alla regia di un lungometraggio nel 1991 con il parzialmente autobiografico Nord, di cui è anche autore e protagonista, ricevendo un'accoglienza critica positiva e raccogliendo svariati riconoscimenti: presentato in concorso al Montréal World Film Festival, il film vince il Gran premio speciale della giuria, il premio per l'opera prima e il premio FIPRESCI; ottiene due candidature agli European Film Awards 1992 (miglior film giovane e miglior attrice non protagonista) e altrettante ai Premi César 1993 (miglior opera prima e miglior promessa maschile).

Beauvois conferma poi l'ottimo risultato con la sua opera seconda, N'oublie pas que tu vas mourir, che vince il premio della giuria al Festival di Cannes 1995 e il Premio Jean Vigo. Dopo aver co-diretto con Eugene John Bellida João Mata Sete (2000), nello stesso anno scrive e dirige Selon Matthieu, presentato in concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2000.

Con il successivo Le petit lieutenant torna a Venezia, stavolta nelle sezione Giornate degli Autori, dove riceve il premio Label Europa Cinemas per il miglior film europeo. Il film riceve cinque candidature ai Premi César 2006, compresa quella per il miglior film, e vince il premio per la miglior attrice con Nathalie Baye.

Nel 2010 ritorna al Festival di Cannes, a distanza di quindici anni dalla prima volta, vincendo il Grand Prix Speciale della Giuria con Uomini di Dio (Des hommes et des dieux). Il film ottiene un sorprendente successo di pubblico in patria, rimanendo in testa agli incassi per quattro settimane consecutive e raggiungendo i tre milioni di spettatori.[1]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Des hommes et des dieux > Box-Office. URL consultato il 24-12-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85912823 LCCN: no2006005508