XVII Giochi del Mediterraneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
XVII Giochi del Mediterraneo
Mersin Turchia Turchia - 2013
Logo Mersin 2013.png
Periodo dal 20 giugno
al 30 giugno
Paesi partecipanti 24
Cronologia
Precedente
XVI Giochi del Mediterraneo
Successiva
XVIII Giochi del Mediterraneo
Italia Pescara Spagna Tarragona
Medagliere
Nazione Gold MedGames.svg Silver MedGames.svg Bronze MedGames.svg Tot.
Italia Italia 70 52 64 186
Turchia Turchia 47 43 36 126
Francia Francia 25 25 45 95
Spagna Spagna 21 32 29 82
Egitto Egitto 21 22 24 67
Grecia Grecia 15 18 26 59
Slovenia Slovenia 13 11 11 35
Serbia Serbia 12 11 11 34
Croazia Croazia 11 7 9 27
Algeria Algeria 9 2 15 26
Tunisia Tunisia 7 19 22 48
Marocco Marocco 7 10 11 28
Albania Albania 3 2 5 10
Cipro Cipro 2 2 3 7
Montenegro Montenegro 1 1 3 5
Malta Malta 1 1 0 2
San Marino San Marino 0 2 3 5
Siria Siria 0 2 0 2
Macedonia Macedonia 0 1 4 5
Bosnia ed Erzegovina Bosnia Erz. 0 1 3 4
Libano Libano 0 0 2 2
Andorra Andorra 0 0 0 0
Libia Libia 0 0 0 0
Monaco Monaco 0 0 0 0

I XVII Giochi del Mediterraneo si sono svolti dal 20 al 30 giugno 2013 a Mersin (Turchia). La decisione venne presa il 23 febbraio 2011 dal Comitato Esecutivo del CIGM in via eccezionale tramite votazione per posta elettronica, a seguito della cancellazione dei Giochi di Volo (Volos)[1].

Candidatura[modifica | modifica wikitesto]

Votazione per i XVII Giochi del Mediterraneo 2013[2]
Città Paese 1ª votazione 2ª votazione
Fiume Croazia Croazia 24 34
Mersin Turchia Turchia 16
Volo Grecia Grecia 31 37

I Giochi del Mediterraneo 2013 si sarebbero dovuti svolgere a Volo (Grecia) ma la grave crisi economica del paese ellenico portò allo spostamento della manifestazione a città al momento da decidere. Il provvedimento venne assunto dopo una lunga serie di passaggi e ultimatum[3][4][5]. La pietra tombale all'edizione greca può forse essere considerata il mancato appoggio economico alla manifestazione da parte del governo greco[6].

L'evento si sarebbe dovuto svolgere dal 21 al 30 giugno 2013[7], coinvolgendo anche le città di Larissa e Trikala, e l'isola di Scopelo.

Per ospitare questa edizione dei Giochi del Mediterraneo avevano presentato candidatura anche le città di:

La decisione (poi rivelatasi temporanea) venne presa a Pescara durante l'Assemblea Generale del CIGM, il 27 ottobre 2007 con le votazioni riportate in tabella[8].

Il 28 gennaio 2011 il Comitato Esecutivo del CIGM, in riunito in sessione straordinaria a Parigi tolse l'organizzazione dell'evento alla città greca di Volo a causa del mancato adempimento degli obblighi assunti nel 2007 al momento dell'assegnazione, tra cui il pagamento dei diritti di organizzazione. Si proposero come sostitute le seguenti città, già candidate per l'edizione del 2017[9][10]:

Le tre città dovettero presentare al CIGM le garanzie economico-finanziarie e istituzionali prima che il Comitato Esecutivo scegliesse la nuova città organizzatrice tramite voto via e-mail. La decisione finale venne presa il 23 febbraio 2011 con un solo turno di votazione nel quale la città turca ottenne più del 50% dei voti.

Sviluppo e preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Sedi di gara[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio principale dell'evento è lo Yeni Mersin Stadyumu di Yenişehir, distretto di Mersin. Lo stadio ha ospitato le cerimonie di apertura e chiusura.[11] Sono stati usati un totale di 38 impianti, dei quali 13 solo per gli allenamenti. Gli eventi avranno luogo negli impianti distribuiti nei vari distretti di Mersin e nella vicina Adana.[12]

I Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Paesi partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

L'unica novità rispetto alle precedenti edizioni è costituita dalla prima partecipazione di una delegazione macedone.

In elenco, i paesi partecipanti in base all'ordine alfabetico:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il Comitato Esecutivo ha dato il via libera all'aggiunta di Taekwondo e Badminton nel programma dei Giochi. È stato inoltre dato il nulla osta all'inserimento dello sci d'acqua come sport dimostrativo[13].


Calendario[modifica | modifica wikitesto]

 ●  Cerimonia di apertura  ●  Competizioni  ●  Finali  ●  Cerimonia di chiusura
Giugno
Sport 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
Cerimonie    ●       ●   
Atletica leggera    ●       ●       ●       ●   
Badminton    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Beach volley    ●       ●       ●       ●   
Bocce    ●       ●       ●       ●       ●   
Calcio[14][15]    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Canoa/kayak    ●       ●       ●   
Canottaggio    ●       ●       ●   
Ciclismo    ●       ●   
Ginnastica    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Jūdō    ●       ●       ●   
Karate    ●       ●   
Lotta    ●       ●       ●       ●       ●   
Nuoto    ●       ●       ●       ●       ●   
Pallanuoto[14]    ●       ●       ●       ●       ●   
Pallacanestro    ●       ●       ●       ●       ●   
Pallamano    ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Pallavolo    ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Pugilato[14]    ●       ●       ●       ●       ●   
Scherma    ●       ●   
Sci nautico    ●       ●   
Sollevamento pesi    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Taekwondo    ●       ●       ●   
Tennis    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Tennistavolo    ●       ●       ●       ●       ●   
Tiro    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Tiro con l'arco    ●       ●       ●   
Vela    ●       ●       ●       ●       ●       ●   
Giugno 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Comitato organizzatore[modifica | modifica wikitesto]

Immagine dei Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Logo e Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

Il logo ufficiale di questa edizione dei giochi del Mediterraneo presenta una tartaruga marina (Caretta caretta) che esce dal mare, con acqua nella parte inferiore. Nella parte superiore presente, alle sue spalle, un'arancia che rappresenta la secca estate subtropicale mediterranea.[16]

Karetta è la mascotte ufficiela dei giochi di Mersin. Gli organizzatori hanno promosso i Giochi 2013 attraverso la loro mascotte, portandola in eventi quali la 34ª Maratona di Istanbul.[17][18][19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In Turchia Giochi Mediterraneo 2013
  2. ^ S'intende che sono riportati in questa tabella i risultati della prima ora, quando si aggiudicò l'organizzazione dei Giochi la città greca di Volos.
  3. ^ (ES) Tarragona, candidata a los Juegos... ¡de 2013!
  4. ^ (FR) Jeux Méditerranéens : Le Comité international dans l’embarras
  5. ^ (ES) Primeras declaraciones de Amar Addadì sobre la crisis de Volos 2013
  6. ^ (EN) Greece could lose 2013 Mediterranean Games, organisers says
  7. ^ (ENFRGR) The dates of the 2013 Mediterranean Games
  8. ^ La città greca di Volos organizzarà i Giochi del Mediterraneo 2013 (ENFR)
  9. ^ (ES) Quitan a Volos sede de Mediterráneos 2013 y Tarragona està entre aspirantes
  10. ^ (EN) Comunicato Stampa del CIJM
  11. ^ (TR) Akdeniz Oyunları için geri sayım in Hürriyet, 13 marzo 2013. URL consultato il 15 maggio 2013.
  12. ^ (TR) 2013 Akdeniz Oyunlarının Oynanacağı Tesisler, XVII Akdeniz Oyunları. URL consultato il 15 maggio 2013.
  13. ^ (EN) CIJM newsletter, dicembre 2009
  14. ^ a b c Solo competizione maschile
  15. ^ In attesa di approvazione la proposta di torneo a 16 squadre.
  16. ^ Organization – Corporate Identity, Mersin2013.gov.tr. Organising Committee of the 2013 Mediterranean Games.
  17. ^ Karetta Walked From Asia to Europe, Mersin2013.gov.tr. Organising Committee of the 2013 Mediterranean Games. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  18. ^ Karetta Introduced the Mediterranean Games at the Citrus Festival, Mersin2013.gov.tr. Organising Committee of the 2013 Mediterranean Games. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  19. ^ Mascot Karetta at the Football Fields, Mersin2013.gov.tr. Organising Committee of the 2013 Mediterranean Games. URL consultato il 20 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]