X-Mickey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
X-Mickey
fumetto
Lingua orig. italiano
Paese Italia
Editore The Walt Disney Company Italia
1ª edizione maggio 2002 – ottobre 2004
Periodicità Mensile
Albi 30 (completa) La numerazione adottata va a ritroso a partire dal numero 1000
Rilegatura Spillato
Pagine 84
Cronologia
  1. Mickey Mouse Mystery Magazine
  2. X-Mickey

X-Mickey è una rivista a fumetti di periodicità mensile pubblicata dalla The Walt Disney Company Italia a partire dal maggio 2002, nel formato classico dei fumetti statunitensi. La numerazione degli albi procede in ordine inverso (il primo numero reca in copertina il numero 1000, il secondo 999 e così seguendo).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Topolino scopre che esiste una dimensione parallela chiamata Il Mondo dell'Impossibile, e dopo una turbolenta prima avventura ne seguono altre, tutte incentrate sul tema del gotico senza rinunciare a un immancabile umorismo. Tra i personaggi principali che popolano la dimensione parallela oggetto del fumetto, si ricordano Pipwolf, un alter ego mannaro di Pippo. Poco ligio alle regole, Pipwolf studia (o meglio, dovrebbe perché il più delle volte tende a mettere da parte i libri) per diventare un accompagnatore cioè una guida ufficiale del Mondo dell'impossibile per i viaggiatori terrestri. Anche se ciò è contro le regole, si auto incarica accompagnatore ufficiale di Topolino, cosa che li porterà a vivere numerose avventure e pericoli.Poi troviamo Manny, una versione dark di Minni. Anche se appare severa e fredda con molte persone, Manny nasconde un animo leale e coraggioso.

Nel fumetto si trova anche il locale "Il topo bianco", locale situato nel quartiere vittoriano di Topolinia. Il gestore di questo locale è Sentinel, di cui non si vede mai la faccia; in questo bar si ritrovano anche degli amici di Pipwolf, quali: Ice, un pupazzo di neve, che fa coppia con Cugino Hobi. In questo bar, il cameriere DuePiedi, serve su ordine di Sentinel i menu (Menu per Accompagnatori, quello servito a Pipwolf e Topolino nella prima storia, e quello per "Avventori Normali").

Un altro amico di Pipwolf e Topolino è Toppersby, un antiquario (ex accompagnatore) che ha un negozio, La Bottega degli Errori, pieno di oggetti, alcuni parlanti, che riportano strane statistiche. Toppersby ha anche il dono di sapere la storia degli oggetti toccandoli, come rivela nella prima storia toccando il portacipria di Minni.

Un altro personaggio è Marzabar, il postino di fiducia di Topolino. Marzabar arriva di mattino presto a casa di Topolino, e mentre commenta delle riviste di fantascienza, mangia i suoi cereali preferiti (al mango).

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Topolino
  • Pipwolf
  • Manny
  • Toppersby
  • Sentinel
  • Mr. Snowman detto Ice
  • Cugino Hobi
  • Marzabar
  • Igor
  • Duepiedi
  • Diecidecimi
  • Nestor
  • Prof. Walfango Oldwolf

Volumi[modifica | modifica sorgente]

  1. 1000 - Nello specchio
  2. 999 - La contesa
  3. 998 - Tredicesimo piano
  4. 997 - Il giorno dei dimentiratti
  5. 996 - Prima che sia giorno
  6. 995 - La giostra
  7. 994 - Dietro la maschera
  8. 993 - Trema, Mostropoli!, 2002
  9. 992 - Regalo di Natale
  10. 991 - Buh! Da Horror City, febbraio 2003
  11. 990 - Una sera al topo bianco
  12. 989 - Senza fine
  13. 988 - Il cuore di Krimold
  14. 987 - La notte del lupo
  15. 986 - Il giocattolaio
  16. 985 - L'albergo delle ombre
  17. 984 - L'illusionista
  18. 983 - Nel varco proibito
  19. 982 - Maravillia Park
  20. 981 - Mai da solo
  21. 980 - La strada della paura
  22. 979 - La casa infinita
  23. 978 - Foto di gruppo con vampiro
  24. 977 - Il mondo scomparso
  25. 976 - Arrivano di notte
  26. 975 - Fuori servizio
  27. 974 - Guardami negli occhi
  28. 973 - Ultimo treno, agosto 2004
  29. 972 - Horror Mall
  30. 971 - Gran finale

Nello specchio[modifica | modifica sorgente]

Nello specchio

Nel parco tornando a casa, Topolino incontra un lupo mannaro molto somigliante a Pippo. Lui gli dà un portacipria perso in precedenza da Minni, dentro al quale trova uno specchietto particolare riflettente l'immagine di un mostro. Dietro lo specchio c'è una targhetta adesiva.

Chiedilo a Pipwolf
Cartoline da Mostropoli

La contesa[modifica | modifica sorgente]

La contesa

Il fumetto comincia nella biblioteca di Topolinia. Qui Topolino incontra Pipwolf e i due si recano al "Topo Bianco", dove Pipwolf rivela a Topolino che deve recapitare un pacco a Manny. Nel mentre uno scrittore in attesa di ispirazione per ultimare il suo libro, passando davanti al locale s'incuriosisce ed entra convinto di trovare ciò che gli serve per finire il racconto. Il caso vuole che lo scrittore in questione è Bill Raymond, uno dei preferiti di Topolino. Ma quella sera non è il solo scrittore a trovarsi nel pub. Quella sera, infatti, pare che gli scrittori di romanzi horror siano stati attratti in modo inspiegabile al "Topo Bianco". Si scopre che gli scrittori sono stati radunati al "Topo Bianco" per volere di Manny. Una volta arrivati nel mondo dell'imposibile, Manny rivela che intende realizzare una contesa tra tutti gli scrittori "del brivido" e Topolino dovrà eleggere il vincitore.

Chiedilo a Pipwolf
Cartoline da Mostropoli
In una gelida notte

Topolino si reca al "Topo Bianco". È inverno e la città è coperta di neve. Quando decide di tornare a casa si copre con sciarpa guanti e cappello, ma il viaggio di ritorno è preoccupante: tutti i passanti appena lo vedono hanno paura di lui, persino Minni nel vederlo lancia un grido. In realtà, Topolino si è trasformato in un pupazzo di neve.

Trema, Mostropoli![modifica | modifica sorgente]

Trema, Mostropoli!

Pipwolf deve studiare diciassette libri per superare l'esame accompagnatori. Pipwolf esce a Wolfy Village e incontra il maestro Wolfango Oldwolf, che alle elementari insegnava a Pipwolf. Pipwolf chiama Topolino perché a Mostropoli spariscono le persone. Un uomo fa scomparire il vice-vice Mastromostro, un ragno peloso. Pipwolf e Topolino lo inseguono, ma non ce la fanno. Scoprono però che è il guanto a far sparire la gente. Il vice sparisce, ma Pipwolf ha trovato il cattivo che sfugge un'altra volta. Però, per sbaglio si tocca la mano con il guanto. Tutti vengono liberati. Pipwolf prende una R nell'orale quindi non può fare l'esame scritto e non è un accompagnatore ufficiale.

Chiedilo a Pipwolf

Pipwolf narra ai lettori i mostri che si nascondono nel frigo.

Segreti da autista

Buh! da Horror City[modifica | modifica sorgente]

Titolo Sceneggiatura Disegni
Buh! Da Horror City Stefano Ambrosio Andrea Ferraris
Chiedilo a Pipwolf Augusto Macchetto Stefano Turconi
Amor al chiar di nulla Bruno Enna Marco Palazzi
Buh! da Horror City

Un uomo sta scappando da una mummia e si nasconde, quando Pipwolf chiede dov'è il varco più vicino per Topolinia. Al Topo Bianco, Pipwolf mostra a Topolino una grondaia-cellulare che non funziona. La grondaia-cellulare gli è stata venduta da un certo Drake, che vende oggetti inutili in cambio di beni famigliari. Drake è riuscito a imbrogliare non solo Pipwolf, ma anche Sentinel, Ice, Duepiedi e Cugino Hobi. Topolino e i suoi amici decidono quindi di riprendere gli oggetti rubati da Drake, dato che Pipwolf sa dove Drake si trova, ovvero allo Chez Skifez di Horror City, il ristorante più in voga della città. Partono tutti alla ricerca di Drake che si trova allo Chez Schifez di Horror City. Per fortuna tutto finisce bene.

Chiedilo a Pipwolf

Pipwolf racconta dei francobolli.

Amore al chiar di nulla

Questa storia è raccontata da Pipwolf a dei postini, e ha come protagonisti due lupacchiotti, tra cui Pipwolf. Pipwolf sta bussando alla porta dell'amico Ralff e apre la porta Luna-Lu, la cugina di Ralff in visita a Wolfy Village I due passano del tempo insieme e pensano di essersi innamorati. Per averne la conferma, avrebbero dovuto ululare alle tre Lune, e se l'ululato non si ripete, sono innamorati. L'urlo agghiacciante si ripete, ma la colpa è di un brutto scherzo del destino: era l'eco.

Ultimo treno[modifica | modifica sorgente]

Titolo Sceneggiatura Disegni
L'ultimo treno Marco Bosco Roberto Vian
Chiedilo a Pipwolf Augusto Macchetto Andrea Ferraris
Cronache da Invisibilia Augusto Macchetto Lara Molinari
Stesso Posto Stessa Ora Teresa Radice Alessio Coppola
Lo Statragemma Massimiliano Valentini Marco Mazzarello
Ultimo treno

Siamo a College City, la famosa città degli studi del mondo dell'impossibile. Pipwolf riesce a perdere Topolino, lasciandolo sparire in un treno fantasma - i treni fantasma hanno origine dai vecchi treni a vapore, che i moderni treni hanno sostituito in tempi recenti. Alcuni di quei treni che furono avviati alla demolizione si ribellarono al loro destino e diventarono treni fantsma. Ora si muovono nella Dimensione Fantasma - Così si fa aiutare dal maestro Oldwolf e dalla mutante nera Verdana. Quando riescono a salire sul treno fantasma, dapprima trovano Topolino ma subito vengono attaccati da dei fantasmi di alcuni passeggeri e decidono quindi di scappare sul tetto del treno: riescono a staccare la cabina di guida al resto del treno, ma il traslatore si rompe, cos' decidono di deragliare il treno scagliandolo alla massima velocità verso la parete dimensionale. Tutto finisce bene.

Chiedilo a Pipwolf

Pipwolf racconta dei mezzi di trasporto dell'Impossibile.

Stesso posto, stessa ora

La storia inizia con dei lupi mannari che assomigliano molto a Pipwolf, infatti sono i loro antenati, che parlando delle loro vicissutidini (in ordine di apparizione, si chiamano; Pippendale, Macwolf, Wolflint, Wolfyla) li vediamo compiere azioni terribli, ma si sa, sono pur sempre dei lupi mannari e come tutte le sere, sempre alla stessa ora, litigano per chi deve raccontare una storia paurosa a Pipwolf, ma alla fine dei discorsi la spunta sempre il vecchio alchimista zio Pipenndale, il quale racconta a Pipwolf la stessa storia ormai da anni. Pipwolf si chiede se un giorno o l'altro i suoi zii riusciranno a prendere la parola.

Lo Stratagemma

Pipwolf riceve una telefonata dal Dott. Gengiva, il quale con uno stratagemma tenta di fare venire Pipwolf nello studio dentistico, riuscendoci. Tutto questo perché Pipwolf oppone sempre resistenza verso le visite del dottore, credendole un vero inferno.

Seguito[modifica | modifica sorgente]

Le storie di Pipwolf hanno trovato posto per un po' di tempo sulle pagine di Topolino, come nel numero 2762 con Pipwolf e il caso dell'incantesimo linguistico e nel numero 2763 con Pipwolf e la leggenda del nero.

2626 - A volte ritorna

2628 - Pipwolf e il mistero di villa Templeton

2630 - Pipwolf e la sfida del pagliaccio che ride

2632 - Pipwolf e il cacciatore della notte

2762 - Pipwolf e il caso dell'incantesimo linguistico

2763 - Pipwolf e la leggenda del nero