WrestleMania XXVII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WrestleMania XXVII
Wrestlemania XXVII Stage.jpg
Promosso da World Wrestling Entertainment
Brand RAW e SmackDown
Data 3 aprile 2011
Sede Georgia Dome
Città Atlanta, Georgia
Spettatori 71,617
Cronologia pay-per-view
WWE Elimination Chamber 2011 WrestleMania XXVII WWE Extreme Rules 2011
Progetto Wrestling

WWE WrestleMania XXVII è stata la 27esima edizione dell'evento annuale Wrestlemania, lo show più importante della World Wrestling Entertainment. Si è tenuta il 3 aprile 2011 per la prima volta ad Atlanta, Georgia, patria della World Championship Wrestling, storica federazione rivale della WWE, defunta nel 2001. The Rock è stato l'ospite speciale dell'evento, mentre la theme song ufficiale dell'evento è stata Written in the Stars di Tinie Tempah.

Storyline[modifica | modifica wikitesto]

Alberto Del Rio grazie alla vittoria della Royal Rumble il 30 gennaio, ottiene una title shot ad uno dei due titoli mondiali a Wrestlemania, Del Rio la sera successiva a Raw decide di sfidare il World Heavyweight Champion Edge attaccandolo subito dopo. Il canadese il 20 febbraio si conferma campione vincendo l'Elimination Chamber nel Pay-per-view omonimo sconfiggendo Wade Barrett, Big Show, Drew McIntyre, Kane e Rey Mysterio; subito dopo Edge viene attaccato da Del Rio ma salvato dal rientrante Christian.

The Undertaker effettua il suo ritorno il 21 febbraio a Raw, ma prima di poter proferire parola viene interrotto da Triple H che anche lui ritorna in WWE dopo mesi di assenza, i due si guardano in cagnesco per diversi minuti senza dir nulla ma guardando entrambi il cartellone inneggiante a Wrestlemania. La settimana dopo Triple H spiega che interrompere la serie vincente di Undertaker a Wrestlemania è l'ultima cosa che gli è rimasta da fare nella sua carriera, dicendo oltretutto ad Undertaker di essere lui l'unico avversario degno rimastogli. L'incontro viene ufficializzato quella sera. Sarà un No Holds Barred Match.

Il 30 gennaio durante la Royal Rumble nel match valido per il WWE Championship tra il campione The Miz e lo sfidante Randy Orton, CM Punk ed il Nexus causano la sconfitta di quest'ultimo, la sera successiva a Raw Orton mette fuori gioco il membro del Nexus Husky Harris colpendolo con il Punt Kick, CM Punk la settimana dopo giustifica il suo attacco a Orton accusandolo di averlo brutalmente attaccato due anni prima costringedolo a rendere vacante il World Heavyweight Title. Il 28 febbraio Randy Orton mette fuori gioco anche Michael McGillicutty con il Punt Kick. Una settimana più tardi è David Otunga a rimanere KO dopo il Punt Kick di Orton.La settimana seguente,tocca a Mason Ryan subire il Punt Kick di Randy Orton. Le quattro vittime del Punt Kick non potranno essere all'angolo di Punk nel match di Wrestlemania.

Il 29 novembre 2010, Michael Cole interviene nel TLC Match per il WWE Championship impedendo la vittoria di Jerry Lawler alla sua prima opportunità al titolo mondiale in WWE dopo 18 anni di carriera, Lawler inizialmente cerca vendetta ma viene fermato dal General Manager di Raw che lo minaccia di licenziamento se avesse toccato Cole. Ad Elimination Chamber Lawler viene sconfitto da The Miz in un match per il WWE Championship, la sera successiva a Raw Cole intervista Lawler chiedendo ironicamente come si sia sentito a perdere facendo vergognare sua madre (deceduta pochi giorni prima), Lawler cerca di mettere la mani addosso a Cole che riesce a scappare, 7 giorni dopo Cole accetta la sfida lanciatagli da Lawler nominado Jack Swagger come suo allenatore. Nella settimana successiva Cole ufficializza JBL come arbitro speciale. Ma prima di mettere la firma sul contratto arriva Stone Cold Steve Austin che colpisce JBL con la Stunner, prende il contratto, fa una firma e così diventa lui l'arbitro speciale. Infine umilia Cole e JBL lavandoli di birra.

Il 30 gennaio The Miz interferisce nella Royal Rumble eliminando John Cena dalla contesa, evitando che quest'ultimo possa sfidarlo per il titolo a Wrestlemania, la sera dopo John Cena distrae The Miz causandogli la sconfitta contro Edge. Il 20 febbraio The Miz mantiene il titolo WWE sconfiggendo Jerry Lawler mentre John Cena vince l'Elimination Chamber battendo R-Truth, Sheamus, CM Punk, John Morrison e Randy Orton diventando lo sfidante numero uno. Il 28 febbraio a Raw John Cena sconfigge l'apprendista di The Miz, Alex Riley in uno Steel Cage Match causando il suo licenziamento. Ma ciò serve a poco, perché The Miz si vendica settimana dopo settimana, fino ad uno scontro verbale tra lui, Cena e The Rock, che finisce con la vittoria fisica di John Cena.

Incontri[modifica | modifica wikitesto]

# Match Stipulazione
Dark match Sheamus (c) vs Daniel Bryan finisce in No contest Lumberjack match per il WWE United States Championship
Dark match The Great Khali vince eliminando per ultimo Sheamus[1] 23-Man Battle Royal
1 Edge (c) (w/ Christian) sconfigge Alberto Del Rio (w/ Brodus Clay) Single match per il World Heavyweight Championship
2 Cody Rhodes sconfigge Rey Mysterio Single match
3 Kane, The Big Show, Kofi Kingston e Santino Marella sconfiggono The Corre (Wade Barrett, Ezekiel Jackson, Justin Gabriel e Heath Slater) 8-Man Tag Team match
4 Randy Orton sconfigge CM Punk Single match
5 Michael Cole (w/ Jack Swagger) sconfigge Jerry Lawler per squalifica Single match Arbitro Speciale: Stone Cold Steve Austin
6 The Undertaker sconfigge Triple H No Holds Barred match (The Undertaker porta la sua Streak sul 19-0)
7 John Morrison, Nicole "Snooki" Polizzi e Trish Stratus sconfiggono Dolph Ziggler e Laycool (Layla e Michelle McCool) Mixed 3 on 3 Tag Team match
8 The Miz (w/ Alex Riley) (c) sconfigge John Cena Single match per il WWE Championship

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Per la prima volta, WrestleMania ha avuto un presentatore ospite.
  • Per la prima volta, da quando WWE Championship e WWE World Heavyweight Championship sono stati divisi (dopo la soppressione del WWE Undisputed Championship), entrambi i detentori dei due titoli (in questo caso Edge ed The Miz) hanno difeso con successo le loro cinture.
  • Rey Mysterio è entrato sul ring vestito da Capitan America, ispirandosi al personaggio Marvel
  • The Undertaker ha conservato con successo la sua imbattibilità a Wrestlemania portandosi sul 19-0.
  • Per Edge questo è il quarto incontro consecutivo a WrestleMania con in palio il World Heavyweight Championship.
  • Il match di Edge è stato l'ultimo della sua carriera. In seguito si ritirò per un problema alla spina dorsale
  • In un'intervista Sting ha affermato di essere arrivato vicino a firmare un contratto con la WWE che gli avrebbe fatto combattere contro il Phenom.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli altri partecipanti erano: Chavo Guerrero, Chris Masters, Curt Hawkins, Daniel Bryan, David Hart Smith, Drew McIntyre, Evan Bourne, Jey Uso, Jimmy Uso, Johnny Curtis, JTG, Mark Henry, Primo, R-Truth, Ted DiBiase, Trent Barreta, Tyler Reks, Tyson Kidd, William Regal, Yoshi Tatsu, Zack Ryder.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling