Wooden Wand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wooden Wand
Wooden Wand in concerto in Danimarca
Wooden Wand in concerto in Danimarca
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Folk psichedelico
Indie folk
Alternative rock
New Weird America
Country rock
Periodo di attività 2000 – in attività
Etichetta Fire Records, Kill Rock Stars, Ecstatic Peace!, Rykodisc
Album pubblicati 30
Sito web

James Jackson Toth, in arte Wooden Wand (New York, ...), è un cantautore statunitense.

Originario di New York dopo gli anni trascorsi al Purchase College si trasferisce a Knoxville, nel Tennessee e poi a Lexington nel Kentucky. Durante la sua carriera ha realizzato in totale circa un centinaio di pubblicazioni tra album, cassette, CD-R e vinili, molte delle quali autoprodotte e distribuite direttamente dell'artista. Alcune sono state stampate e distribuite a livello internazionale da varie etichette tra cui Kill Rock Stars, Ecstatic Peace!, Rykodisc, Fire Records.

Oltre che con il suo pseudonimo ha pubblicato a nome: Wooden Wand and The Briarwood Virgins, Wooden Wand and the Sky High Band, The Blood Group, Golden Calves Money Band, Wooden Wand and The Vanishing Voice, Wooden Wand Hassara

Nei primi anni della sua attività musicale venne accomunato ad artisti alternative folk come Devendra Banhart, Akron/Family o Joanna Newsom, nelle sue più recenti produzioni l'artista ha aggiunto elementi free-jazz, acid folk e country rock rendendo difficile una categorizzazione precisa del suo stile musicale.

Dopo una lunga serie di autoproduzione assieme ai The Vanishing Voice pubblica il primo album ufficiale, Xiao, nel 2004 per la De Stijl Records.[1] Seguono dischi con molte etichette diverse, nel 2008 pubblica per la Rykodisc il primo album a suo nome, Waiting in Vain.

Dopo varie vicissitudini che lo hanno portato a separarsi dalla moglie, alla rottura del contratto con la Rykodisc ed anche in carcere, Michael Gira leader degli Swans nonché proprietario della Young God Records propone a Toth la realizzazione di un album. Il risultato è Death Seat dello stesso anno.[2][3]

Nel 2011 pubblica assieme al gruppo The Briarwood Virgins l'album Briarwood grazie al supporto dato da alcuni amici e il finanziamento della comunità di fan. In questo lavoro il cantautore abbandona la psichedelia degli esordi e di fa influenzare dal rock sudista e dal country. [4]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Cassette[modifica | modifica sorgente]

  • Book of FM (Polyamory)
  • Folk Audio Tapes Vol. 1 (WWVV #1)
  • Live At Pasture reissue (Skullfucking Tapes)
  • Michel's Portal and Crow Jane Variations (Fuckit Tapes)
  • Split con Kasvien Ystavat (Polyamory)

CD-R[modifica | modifica sorgente]

  • 2002 - Angel Hair (Chocolate Monk) EP con The Vanishing Voice
  • Live At Pasture (23 Productions)
  • Supplication Jam for Brother Greh 3-inch CD-R (Chondritic Sound)
  • 2006 -Town on the Edge of Darkness (Audiobot) con The Vanishing Voice
  • From The Road Vol. 1 - Born Free (23 Productions)
  • 2006 - From The Road Vol. 2 - The Philosophy of Fuck It (23 Productions) con The Vanishing Voice
  • From The Road Vol. 3 - Dead Lecturing (23 Productions)

Album[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

  • 2004 - Harem of the Sundrum
  • 2005 - Full Cold Moon con The Vanishing Voice
  • 2006 - Horus of the Horizon come Wooden Wand and the Omen Bones Band
  • 2009 - Haunting the Stagecoach

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The History of Rock Music. Wooden Wand: biography, discography, review, links
  2. ^ Wooden Wand
  3. ^ Wooden Wand: Death Seat | Album Reviews | Pitchfork
  4. ^ Wooden Wand

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock