Wojciech Bogusławski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wojciech Bogusławski

Wojciech Bogusławski (Glinno, 9 aprile 1757Varsavia, 23 giugno 1829) è stato un attore teatrale, direttore teatrale e drammaturgo polacco noto esponente dell'Illuminismo in Polonia. Da diversi critici è stato definito il padre del teatro polacco. Direttore del Teatr Narodowy (Teatro Nazionale) di Varsavia in vari periodi (1783-1785, 1790-1794, 1799-1814), è noto soprattutto in Patria, poco nel resto Europa. Egli scrisse "Miracolo immaginario, o cracoviani e montanari" (Cud mniemany, czly Krakowiacy i Górale), proibito dai diplomatici russi dopo la terza sera. Riuscì a far approvare una legge che tassasse gli spettacoli tenuti nel Teatro Nazionale, affinché questo potesse autosovvenzionarsi. (fonte: Miłosz, Storia della letteratura polacca)Wikisource.pl ha raccolto alcune delle sue opere..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN74105099 · LCCN: (ENn82112984 · ISNI: (EN0000 0001 0987 9195 · GND: (DE121399486 · BNF: (FRcb14614107m (data)