Wodaabe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wodaabe
Wodaabe
Un gruppo di Wodaabe durante la festa di Gerewol (Niger, 1997)
Nomi alternativi Bororo ("pastori in stracci")
Luogo d'origine Africa occidentale
Popolazione 100 mila (nel 2001)[1]
Lingua Lingua fula
Religione Islam, religione tradizionale africana
Gruppi correlati Fulani

I Wodaabe (o Bororo) sono una sub-etnia appartenente al popolo dei Fulani e vivono tra Mali, Nigeria, Senegal e Camerun. Il nome dispregiativo "Bororo", letteralmente "pastori in stracci", datogli dalle tribù vicine non deve essere confuso con quello dei Bororo del Mato Grosso, Brasile.

Giacché nomadi, i Wodaabe si spostano con il loro bestiame e vivono in capanne di rami. In autunno si radunano per una festa chiamata Gerewol, durante la quale le ragazze scelgono il fidanzato fra tutti i ragazzi presenti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David J. Phillips, Peoples on the Move: Introducing the Nomads of the World, Piquant, Carlisle, 2001; p.159

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa