Wladimir Rodrigues dos Santos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wladimir
Dati biografici
Nome Wladimir Rodrigues dos Santos
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 170 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 1991
Carriera
Giovanili
 ?-1972 Corinthians Corinthians
Squadre di club1
1972-1985 Corinthians Corinthians 259 (12)
1985-1986 Santo Andre Santo André  ? (0)
1986 Ponte Preta Ponte Preta 24 (2)
1987 Corinthians Corinthians 8 (0)
1988 Cruzeiro Cruzeiro 23 (1)
1989 Ponte Preta Ponte Preta 0 (0)
1990 Sao Caetano São Caetano  ? (?)
1991 Santos Santos 16 (0)
Nazionale
1977-1985 Brasile Brasile 5 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 gennaio 2009

Wladimir Rodrigues dos Santos, detto Wladimir (San Paolo, 29 agosto 1954), è un ex calciatore brasiliano, uno dei maggiori idoli della storia del Corinthians, nonché primatista di presenze per il club.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Giocava come terzino sinistro.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la sua carriera nelle giovanili del Corinthians, entrando a far parte della prima squadra nel 1972, durante una tournée in Europa, sotto la guida dell'allenatore Duque, stabilendosi come titolare con Yustrich allenatore.

Indossò la maglia numero 4 fino al 1985, quando si trasferì al Santo André, e stabilì anche il record di presenze consecutive: 161 partite dal 28 marzo 1981 (Santa Cruz 2 - 0 Corinthians) al 21 maggio 1983 (Corinthians 1 - 0 Inter de Limeira).

Wladimir è anche primatista di presenze con la maglia del club nel campionato di calcio brasiliano (267),[2] ed in totale giocò 803 volte per il club di San Paolo.

Nel 1982, Wladimir fu uno dei leader della Democrazia Corinthiana, insieme a Sócrates e Casagrande. Questa particolare ideologia permetteva ai giocatori di partecipare alle decisioni tecniche, creando una sorta di autogestione.

La prima volta che Wladimir affrontò il Corinthians da avversario fu durante il Campeonato Paulista 1987: fu applaudito dai tifosi, giocò bene e il suo club, il Santo André, vinse 3 a 1.[3]

Nel 1998 fu eletto dalla Federação Paulista de Futebol, nella selezione che includeva i migliori giocatori di tutti i tempi del Campeonato Paulista, come Pelé, Rivelino, Ademir da Guia e altri.[4]

Wladimir è il padre di Gabriel, giocatore attualmente al Panathinaikos, che ricopre lo stesso ruolo del padre.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Wladimir fu convocato per la prima volta in Nazionale di calcio del Brasile, in una partita delle eliminatorie per Argentina 1978 contro la Colombia. Il pareggio per 0-0 foi causò le dimissioni del commissario tecnico Osvaldo Brandão. Nel 1978, il nuovo tecnico Cláudio Coutinho schierò Edinho, difensore centrale, nel ruolo di terzino sinistro, escludendo così Wladimir dalla Nazionale.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Corinthians: 1977, 1979, 1982, 1983

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sambafoot - Wladimir. URL consultato il 27-1-2009.
  2. ^ (PT) Wladimir (Wladimir Rodrigues dos Santos) - Futpédia. URL consultato il 27-1-2009.
  3. ^ "Uma noite de alegria e tristeza", Ubiratan Brasil, Placar num. 885, 18/5/1987, Editora Abril, pag. 9
  4. ^ (PT) Noticias - UOL. URL consultato il 27-1-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]