With Oden on Our Side

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
With Oden on Our Side
Artista Amon Amarth
Tipo album Studio
Pubblicazione 22 settembre 2006
Durata 41 min : 19 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Melodic death metal
Etichetta Metal Blade
Produttore Jens Bogren
Registrazione Fascination Street studios, Örebro, Svezia, maggio-giugno 2006
Amon Amarth - cronologia
Album precedente
(2004)

With Oden on Our Side è il sesto album un album del gruppo melodic death metal svedese Amon Amarth, pubblicato dalla Metal Blade il 22 settembre 2006. La versione limitata dell'album contiene un secondo disco comprendente canzoni live, demo e registrazioni non pubblicate. L'album ha un approccio più heavy rispetto ai precedenti album e, secondo quanto ha detto il cantante Johan Hegg ad un'intervista per il magazine olandese Aardshock, questo album ritornerebbe alle origini della band e ad album come Once Sent from the Golden Hall. Interrogato riguardo al significato del titolo dell'album, sempre Hegg ha risposto:

(EN)
« Well, it kind of has several meanings to it. Oden is of course the highest god in Scandinavian mythology, and he's the god of warfare, wisdom, poetry and artistry. The reason we chose the title is that it suited the lyrical concepts of the album and signified the feeling we had during the writing and recording of the album. We literally felt as if we had the Gods on our side. »
(IT)
« Ecco, ha molti significati. Odino è certamente la più grande divinità della mitologia scandinava, ed è il dio della guerra, della saggezza, della poesia e dell'arte. La ragione per cui abbiamo scelto questo titolo è che incontrava perfettametnte il concept dei testi stava a significare i nostri sentimenti durante la scrittura e la registrazione dell'album. Sentivamo di avere letteralmente gli dei dalla nostra parte »
(Johan Hegg)

La prima traccia, molto ritmata e aggressiva, narra le ultime gesta di un berserker, riconoscibile grazie a un verso del ritornello ("bear skin on my back, wolf jaw on my head [...]", ovvero "pelle d'orso sulla mia schiena, fauci di lupo sulla mia testa [...]), e "Runes to my memory", molto più melodica, ne potrebbe, secondo alcune interpretazioni, costituire un possibile seguito: il guerriero, infatti sta morendo, e chiede ai suoi compagni di essere tumulato affinché la sua memoria non muoia con lui. "Asator" e "Hermod's Ride to Hel" cambiano argomento, rivolgendosi pienamente alla Mitologia norrena: la prima è una lode a Thor, che "rides to Jotunheim to fight" "cavalca verso Jotunheim, (la casa dei giganti) per combattere"; l'altra parla della folle cavalcata di Hermod per riportare alla vita suo fratello Balder e strapparlo alla dea Hel, e può tranquillamente essere considerata la seconda parte della traccia contenuta nel demo del 1996 "The arrival of Fimbul Winter" chiamata "Sorrow Throughtout the Nine Worlds". "Gods of war arise", "With Oden on our side" e "Cry of the black birds" compongo un terzetto che impersona pienamente lo spirito dell'album: pur essendo tutte e tre piuttosto melodiche, le liriche e la potenza del suono ne fanno perfetti "inni alla guerra". La prima di questo terzetto tratta di una brutale razzia, la seconda di una battaglia contro un nemico quattro volte superiore per numero ma "already won", già vinta, e la terza incita un gruppo di cavalieri a caricare il nemico senza paura né pietà. Dopo aver saccheggiato e sterminato, si torna a casa: "Under the northern star" è molto malinconica, e parla appunto del viaggio di ritorno di una nave dragone. Ma si torna subito dopo sul campo con "Prediction of warfare", che rende onore al proprio titolo predicendo il successivo album: l'ultima traccia di "With Oden..." è il sogno di un guerriero, e preannuncia una spietata lotta tra Thor e Jörmungandr, il Serpente del Mondo, che apre "Twilight of the Thunder God"

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Valhall Awaits Me - 4:43
  2. Runes to My Memory - 4:32
  3. Asator - 3:04
  4. Hermod's Ride to Hel: Lokes Treachery Pt 1 - 4:40
  5. Gods of War Arise - 6:02
  6. With Oden on Our Side - 4:34
  7. Cry of the Black Birds - 3:49
  8. Under the Northern Star - 4:17
  9. Prediction of Warfare - 6:38

Tracce bonus[modifica | modifica wikitesto]

Queste tracce sono contenute nella versione digipack dell'album:

  1. "Where Silent Gods Stand Guard" (Live a Wacken 2004) – 6:11
  2. "Death in Fire" (Live a Wacken 2004) – 4:55
  3. "With Oden on Our Side" (Versione demo) – 4:32
  4. "Hermod's Ride to Hel: Lokes Treachery Pt 1" (Versione demo) – 4:49
  5. "Once Sent from the Golden Hall" (Sunlight Recording 1997) – 4:03
  6. "Return of the Gods" (Sunlight Recording 1997) – 3:34

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal