Wintersportverein Vipiteno - Sterzing Broncos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SSI Vipiteno Sterzing Broncos
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Broncos
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Bianco e blu
Dati societari
Città Vipiteno
Paese Italia Italia
Confederazione IIHF
Federazione FISG
Campionato Serie A
Fondazione 1948
Presidente Italia Simone Bressan
Allenatore Germania Axel Kammerer
Impianto di gioco DiscoArena
(1.700 posti)
Sito web www.broncos.it
Palmarès
Titoli nazionali 3 Serie A2
1 Coppa di Lega A2
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

La Wintersportverein Sterzing Vipiteno Broncos (il cui nome completo in italiano è Società Sportiva Invernale Vipiteno Associazione Sportiva Dilettantistica Hockey su Ghiaccio, ed in tedesco Amateur Wintersportverein Sterzing Eissport) è una squadra di hockey su ghiaccio di Vipiteno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1948. La polisportiva contava originariamente le sezioni di sci, slittino/bob e hockey su ghiaccio.

Solo alla metà degli anni novanta la sezione hockey si staccò definitivamente. Già nella stagione 1997-98 la squadra ottenne il suo massimo traguardo (ma violando pesantemente il patto di gentlemen agreement tra le società): è vicecampione d'Italia dietro ai corregionali dell'HC Bolzano.

Nelle quattro stagioni successive si attestò regolarmente tra il terzo ed il quinto posto, ma nel 2002-03 è costretta a rinunciare all'iscrizione ai campionati per motivi economici; scelta poi ripetuta l'anno dopo.

Nel campionato 2004-05 ricominciò dalla serie A2, che - a sorpresa, e dopo una stagione regolare tutt'altro che esaltante - si aggiudicherà dopo aver eliminato nei quarti l'SV Caldaro, in semifinale l'HC Egna ed in finale l'HC Merano.

Rinunciò a partecipare al massimo campionato, e nel campionato 2005-06 non va oltre il quinto posto (eliminata nei quarti dei play-off).

Per la stagione 2010-11 la società altoatesina chiede di partecipare alla A1, con la possibilità quindi di costituire un campionato a dieci squadre, ma il 09-07-2010 la Federazione Sport Ghiaccio respinge tale richiesta[1]. Dopo la vittoria del campionato di A2 2010-11 la società deciderà di tornare in serie A1, questa volta senza ostacoli di sorta da parte della Federazione, avendo vinto il campionato.

La stagione 2011-12 vede il Vipiteno classificarsi al penultimo posto della Regular Season e all'ultimo per quanto riguarda la Relegation Round. Infine verrà sconfitto ai Play Out dal SV Renon con il punteggio di 4 match a 1 a favore della squadra di Collalbo. A seguito di questa sconfitta i Broncos retrocedono mestamente in A2 dopo un solo anno di militanza nel massimo campionato. La stagione successiva ritorneranno comunque in serie A (rinominata Elite.A) nonostante la sconfitta nella finale playoff di serie A2, la Federazione diede infatti il benestare (al contrario di quanto avvenne 3 anni prima) per l'iscrizione del Vipiteno nel massimo campionato, vista anche la partenza della quasi totalità delle squadre del campionato cadetto verso la Inter-National-League austriaca e la temporanea sopressione del campionato di A2, in seguito rinominato Seconda Divisione (poco prima dell'inizio dei tornei verrà infatti ripristinato mettendo in palio il titolo di campione di Seconda Divisione tra le squadre iscritte in INL).

Palaghiaccio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi DiscoArena.

Il Vipiteno disputa gli incontri casalinghi presso la DiscoArena, meglio nota anche col nome di Weihenstephan-Arena, costruita nel 1983. È in grado di ospitare 1.700 spettatori di cui 1.500 a sedere.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Il massimo risultato raggiunto dai Broncos è la finale scudetto nella stagione 1997-98, persa contro l'Hockey Club Bolzano ma raggiunta violando il patto di gentlemen agreement tra le società (la squadra schierò un numero di transfer-card di molto superiore agli accordi, rinforzandosi così di molto) e la vittoria del titolo di Serie A2 nella stagione 2004-05, titolo che rivince nella stagione 2008-09 e nel campionato 2010-11. Nel campionato 2012-13 vince invece la regular season di serie A2 e conquista inoltre la Coppa di Lega.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Roster 2014/15[modifica | modifica wikitesto]

Portieri[modifica | modifica wikitesto]

  • 34 Finlandia Joni Puurula
  • 83 Italia Dominik Steinmann

Difensori[modifica | modifica wikitesto]

  • 04 Italia Simon Baur
  • 05 Italia Florian Runer
  • 07 Italia Philipp Pircher
  • 17 Italia Fabian Hackhofer
  • 18 Italia Michael Gruber
  • 18 Italia Jonas Steiner
  • 20 Italia Ivan Seeber
  • 21 Italia Daniel Maffia
  • 24 Finlandia Matti Näätänen
  • 27 Italia Michael Messner

Attaccanti[modifica | modifica wikitesto]

  • 09 Italia Gunnar Braito
  • 10 Italia Patrick Mair
  • 11 Canada Jordan Owens
  • 15 Italia Hannes Stofner
  • 19 Italia Philipp Grandi
  • 22 Italia Matthias Mantinger
  • 26 Canada Jason Walters
  • 28 Italia Tommy Kruselburger
  • 29 Italia David Gschnitzer
  • 49 Italia Tobias Kofler
  • 55 Italia Florian Wieser
  • 61 Italia Christian Sottsas
  • 88 Italia Daniel Erlacher
  • 97 Italia Ivan Deluca

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Roster delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Hockeisti su ghiaccio dei WSV Vipiteno Broncos.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori dei WSV Vipiteno Broncos.

Stranieri dei WSV Vipiteno Broncos[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La FISG dice no al Vipiteno in serie A1. URL consultato il 10 luglio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]