Winter Rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Winter Rose
Autore Patricia A. McKillip
1ª ed. originale 1996
Genere romanzo
Sottogenere fantasy
Lingua originale inglese
Preceduto da The Book of Atrix Wolfe
Seguito da Song for the Basilisk

Winter Rose è un romanzo fantasy del 1996 scritto da Patricia A. McKillip. È stato nominato per il Premio Nebula nel 1996 e nel 1997 per il Locus Award, come miglior romanzo Fantasy[1], ed è stato finalista nel 1997 per il Premio Mythopoeic Fantasy Award for Adult Literature[2]. Si basa sulla leggenda Tam Lin. Nel 2006 McKillip pubblicò il seguito, Solstice Wood.

Riassunto[modifica | modifica sorgente]

Quando Rois Melior, la selvaggia figlia di un padre vedovo, vede per la prima volta Corbet Lynn giungere dal bosco, si sente attratta da lui, nonostante la sensazione che lui non sia quello che sembra. Quando egli ristruttura la casa di famiglia, Rose e sua sorella Laurel diventano amiche ed alla fine si innamorano di Corbet. La stagione procede, la sensibile Laurel inizia a cambiare, dimenticando il suo precedente fidanzamento e diventando ossessionata da Corbet.

Durante l'inverno, Corbet sparisce misteriosamente e Laurel inizia a deperire, come accadde anche alla madre. Tutta la città è convinta che la maledizione che il nonno di Corbet lanciò sui suoi discendenti, lo abbia colto. Solo Rois, che è capace di entrare ed uscire dal bosco fin da quando era una bambina, è in grado di seguire Corbet e salvare lui e le sue sorelle. Il potere della strega è una magia potente ed anche quando Rois lo libera dal suo passato, lei è in costante pericolo di esserne intrappolata.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) World Without End: 1997 Award Winners & Nominees.. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  2. ^ (EN) Mythopoeic Awards - Fantasy. URL consultato il 26 maggio 2009.
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura