Wing Commander II: Vengeance of the Kilrathi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wing Commander II: Vengeance of the Kilrathi
Sviluppo Origin Systems
Pubblicazione Origin Systems
Ideazione Chris Roberts
Serie Wing Commander
Data di pubblicazione 1991
Genere Simulatore di volo
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma MS-DOS
Supporto Floppy disk, CD-ROM
Periferiche di input Mouse, Joystick, Tastiera

Wing Commander II: Vengeance of the Kilrathi è un videogioco della serie di simulatori di volo fantascientifici Wing Commander, come i predecessori è stato sviluppato dall'Origin Systems ed è stato immesso sul mercato nel 1991.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il videogioco è ambientato in un lontano futuro nel quale la confederazione terrestre è in guerra con la razza aliena dei Kilrathi, degli alieni simili ai felini. Sono presenti una varietà di piloti e di velivoli da ambo le parti. Il gioco pone un'enfasi particolare sulla trama, utilizza molte animazioni e personaggi animati che muovono le labbra in modo sincronizzato con il parlato per fornire una migliore immedesimazione al giocatore. La trama di Vengeance of the Kilrathi è quasi lineare, le biforcazioni sono molto ridotte, il giocatore non può essere promosso o decorato e il wingman (il compagno di volo) non può essere ucciso, quando il suo mezzo è eccessivamente danneggiato il wingman si espelle. Essendo un seguito diretto del primo Wing Commander le navi Kilrathi hanno nomi simili a quelli del predecessore e spesso sono modelli aggiornati delle vecchie navi e la stessa confederazione utilizza un modello aggiornato del caccia Rapier.

Per il videogioco vennero proposte due espansioni, la Special Operations 1 e 2 che vennero presentati nel 1991 e 1992, e la serie di cartoni animati Wing Commander Academy nel 1993. Origin presentò anche lo Speech Accessory Pack che aggiungeva le voci registrate al dialogo dei personaggi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]