William, duca di Cambridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da William del Galles)
William
Il Duca di Cambridge nel giugno 2013.
Il Duca di Cambridge nel giugno 2013.
Duca di Cambridge
Stemma
In carica dal 29 aprile 2011
Predecessore Giorgio di Hannover, duca di Cambridge
Successore in carica
Conte di Strathearn
In carica dal 29 aprile 2011
Predecessore Arturo di Sassonia-Coburgo-Gotha, conte di Strathearn
Successore in carica
Barone Carrickfergus
In carica dal 29 aprile 2011
Predecessore George Chichester, barone Carrickfergus
Successore in carica
Nome completo William Arthur Philip Louis[1]
Trattamento Altezza reale
Altri titoli Principe del Regno Unito
Nascita St Mary's Hospital, Londra, 21 giugno 1982 (32 anni)
Dinastia Windsor,
Mountbatten
Padre Carlo, principe di Galles
Madre Diana Spencer
Consorte Catherine
Figli Principe George
Religione Anglicana

William[2], duca di Cambridge (William Arthur Philip Louis; Londra, 21 giugno 1982), è un principe membro della famiglia reale britannica, nipote della regina Elisabetta II del Regno Unito e primo figlio di Carlo, principe di Galles e della scomparsa Diana, principessa del Galles. Il principe William è secondo nella linea di successione al trono del Regno Unito, dopo suo padre e prima di suo figlio e di suo fratello, il principe Harry del Galles.

Il 29 aprile 2011 si è sposato con Catherine Elizabeth Middleton, dalla quale il 22 luglio 2013 ha avuto un figlio, George Alexander Louis[3]. Nel giorno stesso del matrimonio, la regina Elisabetta II lo ha nominato Duca di Cambridge con i titoli accessori di conte di Strathearn e barone Carrickfergus.

Quando il principe William salirà al trono del Regno Unito, acquisirà probabilmente il nome di "Guglielmo V".

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I primi anni[modifica | modifica sorgente]

William è stato battezzato il 4 agosto del 1982 dall'arcivescovo di Canterbury Robert Runcie[4].

Il desiderio di sua madre che William e Henry avessero una vita il più possibile "normale" lo portò sin da giovane a visitare il Walt Disney World Resort e i fast food McDonald's, mostrandosi spesso con videogiochi come un normale teenager.[5]. La giovinezza di William è stata segnata da due eventi famigliari: il divorzio di Diana dal principe Carlo e la morte prematura della madre in un fatale incidente automobilistico nel 1997 a Parigi. Il 6 settembre si celebrarono nell'Abbazia di Westminster i funerali della madre Diana. William, insieme al fratello Henry, suo padre Carlo, principe del Galles, suo nonno Filippo, duca di Edimburgo e suo zio Carlo Spencer, fratello di Diana seguirono il feretro durante la processione da Buckingham Palace all'abbazia. Alle televisioni fu vietato di diffondere immagini dei principi durante quei momenti.

L'educazione[modifica | modifica sorgente]

William venne educato presso le independent school, iniziando dal Jane Mynors' nursery school per poi passare alla preparatoria Wetherby School, entrambe a Londra.[6] Successivamente, passò alla Ludgrove School e durante le estati ebbe come tutore privato Rory Stewart.[7] William venne quindi ammesso allo Eton College dove studiò geografia, biologia e storia dell'arte ottenendo tre diplomi (A geografia, C biologia, B storia dell'arte).[8][9] La decisione di inviare William a Eton era innovativa in quanto gran parte dei suoi parenti avevano frequentato Gordonstoun, ma la novità pervenne sempre da Diana il cui padre e fratello avevano frequentato il college.[5]

Windsor
Casa reale del Regno Unito

Badge of the House of Windsor.svg

Giorgio V (1917-1936)
Giorgio VI (1936-1952)
Elisabetta II (1952-...)

Dopo aver completato i propri studi a Eton, il principe si prese un anno per entrare a far parte dell'esercito per un totale di dieci mesi in missione in Belize e poi a Tortel nel Cile del sud.[10]

Dal 2001 William tornò in patria ed entrò col nome di William Wales[11][12] all'Università di St Andrews. La notizia della sua immatricolazione causò un temporaneo accrescimento degli iscritti a St Andrews, in gran parte giovani ragazze intenzionate a incontrare il principe.[13] Si laureò quindi in geografia e partecipò anche alla squadra locale di pallanuoto.

Carriera militare[modifica | modifica sorgente]

Dopo un breve periodo presso la banca londinese HSBC, William ha deciso di seguire il fratello Harry, entrando nell'accademia militare di Sandhurst. Nominato ufficiale proprio da sua nonna, la regina, che è anche capo delle forze armate, William fa parte come il fratello minore del Household Cavalry (reggimento Blues and Royals) e ricopre attualmente (2011) il grado di capitano.

Il principe William (secondo da sinistra) in uniforme, con la famiglia reale alla balconata di Buckingham Palace durante il Trooping the Colour, 2007.

Spostatosi poi alla Royal Navy ed alla Royal Air Force, divenne sub-lieutenant (guardiamarina) nella prima, e flying officer (lett. ufficiale navigante corrispondente a tenente pilota) nella seconda, prendendo confidenza con l'aviazione e iniziando un corso intensivo di quattro mesi presso la base di RAF Cranwell,[14][15] completando il corso l'11 aprile 2008 ed ottenendo il brevetto di volo per mano del padre[16], "ali" che lo stesso Carlo ricevette prima di lui dopo essersi addestrato alla stessa accademia.[17]

William nell'agosto del 2008 si trasferì al Britannia Royal Naval College, (l'accademia navale) per tre mesi addestrandosi con unità sia sottomarine che di superficie e successivamente nella Fleet Air Arm (l'aviazione navale) e nei Royal Marines, prima di passare cinque settimane sulla HMS Iron Duke nei Caraibi.[18]

Nel gennaio del 2009 William trasferì il proprio servizio definitivamente alla RAF e venne promosso flight lieutenant (lett. tenente di squadriglia corrispondente a capitano pilota). Diventando quindi pilota d'elicottero e nel gennaio del 2010 ha ottenuto il diploma alla Defence Helicopter Flying School nella base di RAF Shawbury.[19] Il 26 gennaio 2010 è stato trasferito alla Search and Rescue Training Unit della base di RAF Valley, sull'Isola di Anglesey.[20]

Incarichi di corte[modifica | modifica sorgente]

William durante la cerimonia d'apertura del 21st World Scout Jamboree

All'età di 21 anni fu nominato consigliere di stato ed iniziò a ricoprire incarichi di corte partecipando in vece della nonna al Commonwealth Heads of Government Meeting 2003, in Nigeria. Nel luglio del 2005, compì il proprio primo viaggio da solo, in Nuova Zelanda in rappresentanza della nonna per partecipare al 60º anniversario della fine della seconda guerra mondiale.

Nella biografia della principessa Diana realizzata da Tina Brown nel 2007 viene riportato che come il padre, anche William fosse in lista per divenire governatore generale dell'Australia,[27] ma l'idea venne considerata nulla in particolare dopo che il primo ministro australiano John Howard ebbe dichiarato: "Saremmo imbarazzati a pensare che una persona che occupa quella posizione non sia cittadino australiano."[28]

Nel 2009 il principe William ottenne dalla nonna un consigliere personale nella persona di David Manning.[29]

Interessi personali[modifica | modifica sorgente]

Il principe William durante una partita di polo nel 2007

Seguendo l'esempio dei genitori, il principe ha sempre avuto molti e variegati interessi sin dalla tenera età, focalizzandosi in particolare sull'Africa e sulle attività umanitarie.

Impegno umanitario[modifica | modifica sorgente]

William entrò nell'ambito umanitario grazie all'impegno della madre la quale volle sempre con sé i propri due figli durante le visite alle cliniche di malati di HIV e AIDS che compì in quegli anni. Nel gennaio del 2005, il principe William e suo fratello entrarono volontariamente nella Croce Rossa inglese per assistere con opere di distribuzione le popolazioni indiane colpite dallo tsunami del 2004.[30] Successivamente il principe ha garantito anche il proprio patronato a molte case e istituti di senzatetto.[31][32]

William ha inoltre collaborato col The Royal Marsden Hospital per un'esperienza di due giorni di lavoro nel 2005, aiutando la ricerca medica e dando fondi per nuovi progetti.[31] In quello stesso anno trascorse due settimane nel Galles del Nord con un team di soccorso.[30] Nel maggio del 2007, è divenuto presidente delle associazioni di soccorso da montagna.[31]

Il principe dal dicembre 2005 è inoltre patrono del Tusk Trust,[31] un'organizzazione inglese per la protezione della fauna selvatica e per l'educazione al rispetto della stessa in Africa.[33]

Sport[modifica | modifica sorgente]

William gioca a polo ed è un tifoso di calcio, in particolare dell'Aston Villa F.C.[31] Nel maggio del 2006, è divenuto presidente del The Football Association e vice patrono reale della Welsh Rugby Union (WRU) dal febbraio del 2007.[31]

Nel maggio del 2007 il principe William è divenuto patrono della English Schools' Swimming Association.[31]

William inoltre è un appassionato di caccia alla volpe e più volte ha partecipato col padre e il fratello alla Duke of Beaufort's Hunt.

Il principe e il fratello inoltre sono entusiasti motociclisti e lo stesso principe ha in dotazione personale una Ducati 1198 S Corse.[34]

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il duca William di Cambridge e la duchessa sulla balconata di Buckingham Palace, nel giorno del loro matrimonio.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Matrimonio del principe William e Catherine Middleton.

Nel 2001 William conosce Catherine Middleton, detta Kate, sua collega di studi alla St. Andrew’s University. La relazione tra i due dura quasi otto anni -nel 2007 vi fu una breve rottura, ma nello stesso anno si riconciliarono; William regalò a Catherine, come anello di fidanzamento, lo stesso gioiello che fu donato dal principe Carlo a Lady Diana nel 1981.

Il 16 novembre 2010 la casa reale britannica ha annunciato il fidanzamento ufficiale di William con Catherine Middleton.

Il Principe è convolato a nozze con Catherine il 29 aprile 2011. Nel medesimo giorno William ha ricevuto dalla regina Elisabetta II il titolo di Duca di Cambridge.

William e la moglie Catherine a Ottawa

Il principe William vive con la moglie e il figlio a Kensington Palace, nell'appartamento 1A da settembre 2013, a seguito dell'abbandono della sua carriera militare.

Il 22 luglio 2013 è nato il figlio primogenito George Alexander Louis.[35][36]

Titoli, trattamento e stemma[modifica | modifica sorgente]

Titoli e trattamento[modifica | modifica sorgente]

Trattamenti di
William, duca di Cambridge
Stemma
Duca di Cambridge
Trattamento di cortesia Sua altezza reale
Trattamento colloquiale Vostra altezza reale
Trattamento alternativo Sir
I trattamenti d'onore

Il titolo e trattamento completo di William è il seguente: "sua altezza reale il principe William Arthur Philip Louis, duca di Cambridge, conte di Strathearn, Barone Carrickfergus, cavaliere compagno reale del nobilissimo ordine della Giarrettiera, cavaliere dell'antichissimo e nobilissimo Ordine del Cardo, aiutante di campo di sua maestà".

Come principe britannico, William non usa un cognome: in momenti formali o cerimonie i figli dei Principi di Galles, come i figli dei duchi di sangue reale si fregiano del titolo di principe o principessa seguito dal loro nome di battesimo ed il feudo su cui si appoggia il titolo paterno. Così il principe William aveva il trattamento di "il Principe William del Galles" e la principessa Beatrice e la principessa Eugenia usano di York, per via del loro padre, il Duca di York. Tali cognomi decadono quando le donne si sposano e quando gli uomini ricevono un titolo nobiliare proprio.[38]

Per i nipoti in linea maschile di Elisabetta II, però, esiste attualmente qualche incertezza sulla corretta forma di cognome di famiglia da usare, o se vi è anche un cognome. La Regina ha sancito che tutti i suoi discendenti in linea maschile che non dispongono della dignità di principi devono utilizzare Mountbatten-Windsor come loro cognome familiare, anche se esistono Lettere Patenti che prevedono solo Windsor.[39] Per la loro carriera militare William e suo fratello Henry hanno utilizzato il cognome Wales.

In occasione delle sue nozze nel 2011, come tradizione è stato creato duca. Tra i titoli suggeriti come più probabili ci furono Duca di Clarence, duca di Cambridge, o Duca di Sussex, e fu ventilata anche l'ipotesi di riesumare il titolo di duca di Windsor portato solamente dal prozio Edoardo. Quelli di Kendal, Avondale e Strathearn sono stati ventilati come titoli secondari o subordinati rispetto a quello principale.[40][41] Tuttavia, ci sono state anche voci che suggerivano che il principe William avesse chiesto alla regina di non crearlo duca.[42] La mattina delle nozze la regina Elisabetta ha nominato William duca di Cambridge, conte di Strathearn e barone Carrickfergus[43]. Per le sue nozze hanno ridipinto il Tower Bridge.

Se suo padre accederà al trono, William subentrerebbe automaticamente nei titoli di duca di Cornovaglia e duca di Rothesay, e si prevede che venga investito del titolo di principe di Galles, anche se questo non è automatico. Se il principe William succedesse al trono e usasse il suo nome di battesimo come nome di regno, sarebbe il quinto monarca a portare il nome Guglielmo.

Stemma e stendardi[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma personale del principe William, duca di Cambridge.
Lo stemma personale del principe William, conte di Strathearn.
Lo stendardo personale del principe William, duca di Cambridge.
Lo stendardo del principe William, duca di Cambridge (usato in Canada).

In occasione del suo diciottesimo compleanno, è stato garantito al principe William uno stemma personale, consistente nello Stemma reale del Regno Unito con un lambello per differenziarlo. La balsonatura è la seguente: «Inquartato, nel primo e quarto di rosso a tre leopardi d'oro posti in palo (per l'Inghilterra); nel secondo d'oro al leone rampante con una doppia orlatura fiorita e contrafiorita di gigli, il tutto di rosso (per la Scozia), nel terzo d'azzurro, all'arpa d'oro cordata d'argento (per l'Irlanda)» il tutto circondato dall'emblema dell'Ordine della giarrettiera. Come differenziazione rispetto agli stemmi dei congiunti William ha un lambello a tre pendenti d'argento, quello centrale caricato di una conchiglia di San Giacomo rossa. Questo perché lo stemma dei conti Spencer, famiglia materna di William, reca nello stemma tre conchiglie d'argento.

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

William, duca di Cambridge Padre:
Carlo, principe di Galles
Nonno paterno:
Filippo di Edimburgo
Bisnonno paterno:
Andrea di Grecia
Trisnonno paterno:
Giorgio I di Grecia
Trisnonna paterna:
Olga Konstantinovna di Russia
Bisnonna paterna:
Alice di Battenberg
Trisnonno paterno:
Luigi di Battenberg
Trisnonna paterna:
Vittoria d'Assia-Darmstadt
Nonna paterna:
Elisabetta II del Regno Unito
Bisnonno paterno:
Giorgio VI del Regno Unito
Trisnonno paterno:
Giorgio V del Regno Unito
Trisnonna paterna:
Mary di Teck
Bisnonna paterna:
Elizabeth Bowes-Lyon
Trisnonno paterno:
Lord Claude Bowes-Lyon
Trisnonna paterna:
Lady Cecilia Cavendish-Bentinck
Madre:
Lady Diana Spencer
Nonno materno:
Edward Spencer, VIII conte Spencer
Bisnonno materno:
Albert Spencer, VII conte Spencer
Trisnonno materno:
Charles Spencer, VI conte Spencer
Trisnonna materna:
Lady Margaret Baring
Bisnonna materna:
Lady Cynthia Hamilton
Trisnonno materno:
James Hamilton, III duca di Abercorn
Trisnonna materna:
Lady Rosalind Cecilia Caroline Bingham
Nonna materna:
Hon. Frances Ruth Roche
Bisnonno materno:
Maurice Burke Roche, IV barone Fermoy
Trisnonno materno:
James Burke Roche, III barone Fermoy
Trisnonna materna:
Frances Ellen Work
Bisnonna materna:
Ruth Sylvia Gill
Trisnonno materno:
William Smith Gill
Trisnonna materna:
Ruth Littlejohn

Attraverso il nonno paterno, William discende da monarchi inglesi come Enrico IV d'Inghilterra e Giacomo II d'Inghilterra. Alla sua ascesa a monarca, William sarebbe il primo re dal tempo di Anna di Gran Bretagna a discendere sia da Carlo I d'Inghilterra che da Carlo II d'Inghilterra dal momento che sua madre era discendente da due figli illegittimi di Carlo II, Henry FitzRoy, I duca di Grafton e Charles Lennox, I duca di Richmond. Per parte della famiglia della madre, gli Spencer, William discende da famiglie irlandesi, scozzesi e statunitensi (è imparentato con molti presidenti statunitensi e primi ministri britannici). È cugino di terzo grado dell'attore Oliver Platt, per via della trisavola Frances Work.[44]

È anche discendente di Pietro I di Russia ("Pietro il Grande"), Caterina II di Russia ("Caterina la Grande"), Giorgio I di Grecia, Cristiano IX di Danimarca, Alfonso I del Portogallo, Andrea II d'Ungheria, Ferdinando II d'Aragona, Isabella di Castiglia.

Per parte della madre, inoltre, William discende da Caterina Sforza.[45]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze britanniche[modifica | modifica sorgente]

Il principe William ed il padre Carlo del Galles alla cerimonia d'investitura del giovane principe a cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (2008)
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
— 16 giugno 2008[46]
Cavaliere dell'Ordine del Cardo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Cardo
— 25 maggio 2012
Medaglia del giubileo d'oro di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'oro di Elisabetta II
— 2002
Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II
— 2012

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Joint Service Achievement Medal (Stati Uniti) - nastrino per uniforme ordinaria Joint Service Achievement Medal (Stati Uniti)
— 2008[47]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come tutti membri della famiglia reale che godono del trattamento di altezza reale, William formalmente non ha un cognome; nel caso in cui ne serva uno, questo può essere "Mountbatten-Windsor" oppure "Windsor".
  2. ^ Anche in Italia è noto con il nome originale inglese "William" anziché Guglielmo, a differenza della maggior parte dei suoi parenti e dei suoi avi e in genere dei sovrani e principi stranieri, il cui nome viene solitamente tradotto.
  3. ^ È nato il figlio di William e Kate: è un maschio in Corriere della Sera, 23 luglio 2013. URL consultato il 23 luglio 2013.
  4. ^ La cerimonia avvenne nella Music Room di Buckingham Palace. Suoi padrini sono stati: il re Costantino II di Grecia; sir Laurens van der Post; la principessa Alexandra Windsor; Natalia Grosvenor, duchessa di Westminster; Norton Knatchbull, barone Brabourne e Susan Hussey, baronessa Hussey di North Bradley.
  5. ^ a b Prince William Biography : People.com in People. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  6. ^ Growing Up Royal in TIME, 25 aprile 1988. URL consultato il 4 giugno 2009.
  7. ^ Allegra Stratton, Former royal tutor Rory Stewart selected for safe Tory seat in The Guardian (London), 26 ottobre 2009.
  8. ^ Prince William gives an interview at the start of his university career, 22 settembre 2001.
  9. ^ What is it like at Eton College? in BBC News Online, 4 luglio 2005. URL consultato l'11 ottobre 2009.
  10. ^ Rugged prince scores PR triumph, BBC News, 11 dicembre 2000. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  11. ^ Welcome to Will's new world in The Observer (UK), 23 settembre 2001. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  12. ^ Michael Howie, William Wales M.A. collects his degree in The Scotsman. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  13. ^ The Prince of Wales – Prince William gives an interview at the start of his university career, Princeofwales.gov.uk, 22 settembre 2001. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  14. ^ Prince William ready for Search and Rescue role, www.meeja.com.au, 16 settembre 2008. URL consultato il 16 settembre 2008.
  15. ^ Andrew Pierce, Prince William starts as a search and rescue helicopter pilot in The Daily Telegraph (London), 13 gennaio 2009. URL consultato il 18 gennaio 2009.
  16. ^ Kate watches William get his wings – World – smh.com.au in Sydney Morning Herald, 12 aprile 2008. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  17. ^ Prince William awarded RAF Wings, BBC, 11 aprile 2008. URL consultato il 2 luglio 2008.
  18. ^ William's Navy posting revealed in BBC Online, 31 maggio 2008. URL consultato il 31 maggio 2008.
  19. ^ Tom Bonnett, Royal Heir Force: Prince's Career Takes Off, Sky News, 15 gennaio 2010. URL consultato il 16 gennaio 2010.
  20. ^ Prince William starts RAF rescue training on Anglesey, BBC News, 26 gennaio 2010. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  21. ^ a b London Gazette: (Supplement) no. 58245. p. 2075. 13 February 2007. URL consultato il 15 June 2008.
  22. ^ London Gazette: (Supplement) no. 58580. p. 493. 15 gennaio 2008. URL consultato il 15 June 2008.
  23. ^ London Gazette: (Supplement) no. 58580. p. 496. 15 gennaio 2008. URL consultato il 15 June 2008.
  24. ^ London Gazette: (Supplement) no. 58941. p. 117. 6 gennaio 2009. URL consultato il 18 gennaio 2009.
  25. ^ London Gazette: (Supplement) no. 58941. p. 119. 6 gennaio 2009. URL consultato il 18 gennaio 2009.
  26. ^ London Gazette: (Supplement) no. 58941. p. 123. 6 gennaio 2009. URL consultato il 18 gennaio 2009.
  27. ^ Australian leaders dismiss the idea of Prince William as governor-general in International Herald Tribune. URL consultato il 15 ottobre 2008.
  28. ^ William for GG not on: PM in The Sydney Morning Herald, 29 giugno 2007. URL consultato il 30 agosto 2008.
  29. ^ "Mentor helps Kate Middleton prepare for Royal life", Roya Nikkhah. The Telegraph. 10 February 2011. Accessed 27 February 2011
  30. ^ a b The Royal Family - HRH The Prince of Wales - Prince William – Charities and Patronages, Buckingham Palace. URL consultato il 29 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2009).
  31. ^ a b c d e f g The Prince of Wales - Prince William - At Work - Charities and Patronages, Clarence House. URL consultato il 29 aprile 2011.
  32. ^ Centrepoint - Our patron. URL consultato il 29 aprile 2011.
  33. ^ Tusk Trust, Tusk Trust. URL consultato il 29 aprile 2011.
  34. ^ Their last day of freedom: Biker Wills has a game of five-a-side with pals before his final rehearsal with Kate in Daily Mail, UK, 28 aprile 2011. URL consultato il 28 aprile 2011.
  35. ^ http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2012/12/03/Kate-sempre-ricoverata-William-suo-fianco_7902509.html, ANSA, 22 luglio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  36. ^ È nato il figlio di William e Kate: è un maschio, Ilcorrieredella sera, 22 luglio 2013. URL consultato il 22 luglio 2013.
  37. ^ Will e Kate nominati duchi Cambridge
  38. ^ The Royal Family > Titles and succession > Royal Family name, Royal.gov.uk. URL consultato il 15 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2008).
  39. ^ What is the surname of the royal family? name, alt.talk.royalty. URL consultato il 7 giugno 2009.
  40. ^ Kate Middleton will inherit a host of titles, Mirror.co.uk, 16 novembre 2010. URL consultato il 16 novembre 2010.
  41. ^ Could William and Kate be the next Duke and Duchess of Cambridge? in The Telegraph (London), 16 novembre 2010. URL consultato il 17 novembre 2010.
  42. ^ Richard Eden, Royal wedding: Prince William asks the Queen not to make him a duke in The Telegraph (London), 12 dicembre 2010. URL consultato il 18 dicembre 2010.
  43. ^ Titles announced for Prince William and Catherine Middleton, Buckingham Palace, 29 aprile 2011. URL consultato il 29 aprile 2011.
  44. ^ Williamson, D. (1981) The Ancestry of Lady Diana Spencer Genealogist’s Magazine vol. 20 (no. 6) pp. 192–199 and vol. 20 (no. 8) pp. 281–282.
  45. ^ The Borgias: Ancestors and Descendants, Theborgias.wetpaint.com. URL consultato il 29 aprile 2011.
  46. ^ Il principe William è stato nominato membro dell'Ordine della Giarrettiera nel 2008 ed è divenuto il 1000º membro dalla fondazione dell'Ordine stesso, col titolo di cavaliere; è stato ufficialmente investito dalla regina Elisabetta II il 16 giugno 2008 nella St George's Chapel al Castello di Windsor. L'ultima volta che un monarca inglese ha nominato un suo nipote all'Ordine fu nel 1894 quando la regina Vittoria investì il principe Alfredo di Sassonia-Coburgo-Gotha.
  47. ^ Prince William to receive US medal for role in drugs bust – website Hello magazine

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Linea di successione al trono britannico Successore Royal Coat of Arms of the United Kingdom.svg
Carlo, principe di Galles 2ª posizione George di Cambridge
Predecessore Precedenza nella parìa del Regno Unito (Gentlemen) Successore Flag of the United Kingdom.svg
Il Principe di Galles SAR il Duca di Cambridge Il Duca di York
Predecessore Duca di Cambridge Successore Flag of England.svg
Nuova creazione
in precedenza detenuto da
Giorgio di Hannover
dal 2011
5ª creazione
in carica
Predecessore Conte di Strathearn Successore Flag of Scotland.svg
Nuova creazione dal 2011
6ª creazione
in carica
Predecessore Barone Carrickfergus Successore Flag of the United Kingdom.svg
Nuova creazione dal 2011
2ª creazione
in carica
Predecessore Presidente della The Football Association Successore England crest 2009.svg
Andrea, duca di York 2006 - oggi in carica
Predecessore Presidente della British Academy of Film and Television Arts Successore
Richard Attenborough 2006 - oggi in carica
Predecessore Colonnello onorario delle Irish Guards Successore BritishArmyFlag2.svg
Sebastian Roberts 2011 - oggi in carica

Controllo di autorità VIAF: 232263808 LCCN: n83035580