William Drummond di Logie Almond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sir William Drummond of Logie Almond (Perth, 1770Roma, 29 marzo 1828) è stato un diplomatico, politico e letterato britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente da un ramo collaterale di una antica famiglia scozzese, si dedicò innanzitutto agli studi di storia greca e romana laureandosi all'università di Edimburgo nel 1792. Ottenne grande reputazione di saggista già in giovane età con i suoi Philosophical sketches del 1793 e The Government of Sparta and Athens del 1794. Amico di Pitt, nel 1795 fu eletto al parlamento inglese per il collegio di St Mawes e l'anno successivo per il collegio di Lostwithiel.

Nel 1801 fu nominato ministro inglese presso Ferdinando di Borbone (IV re di Napoli e III re di Sicilia) la cui corte era a Palermo. Rimase presso la corte borbonica fino al 1809, anno in cui venne sostituito da Lord Amherst, quasi ininterrottamente (nel 1803-1804 fu ministro britannico a Costantinopoli).

Scritti (Selezione)[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie