William Beveridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Henry Beveridge

William Henry Beveridge, primo barone Beveridge, KCB (Rangpur, 1879Oxford, 1963), è stato un economista e sociologo britannico, celebre per aver redatto nel 1942 un rapporto sulla "sicurezza sociale e i servizi connessi" (Report of the Inter-Departmental Committee on Social Insurance and Allied Services, meglio conosciuto come "Rapporto Beveridge"), che è servito da base per la riforma dello stato sociale britannico messa in atto dal governo laburista eletto nelle elezioni generali del 1945.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 5 marzo 1879 a Rangpur, nella colonia britannica del British Raj da Henry Beveridge e Annette Akroyd.

Venne educato nel prestigioso istituto di Charterhouse a Godalming, situata a circa 60 km a sud-ovest di Londra. Successivamente, studiò matematica, letteratura classica e legge al Balliol College, uno dei collegi costituenti l'Università di Oxford.

Dopo gli studi, divenne avvocato, e si occupò di servizi sociali scrivendo sull'argomento articoli sul quotidiano londinese Morning Post. Dal 1903 si interessò delle problematiche relative alla disoccupazione. Lavorò con Sidney Webb e Beatrice Webb venendo influenzato dalle loro teorie di riforme sociali relativamente al lavoro, alla scuola e alle pensioni.

Beatrice Webb lo presentò nel 1908 a Winston Churchill, allora Ministro del Commercio e dell'Industria.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 22212326 LCCN: n50009525