William Barret Travis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Barret Travis

William Barret Travis (Contea di Saluda, 9 agosto 1809The Alamo, 6 marzo 1836) fu un comandante militare texano, e un avvocato. In quel periodo il Texas era sotto la dominazione messicana.

Fin da piccolo si appassiona alla guerra e quindi si arruola nell'esercito.

Quando inizia la Rivoluzione texana lui si schiera dalla parte dei ribelli diventandone un alto ufficiale.

Nel febbraio del 1836 è chiamato a proteggere l'offensiva del generale Sam Houston dall'attacco dei messicani comandati dal generale Antonio López de Santa Anna. Riesce a radunare 183 uomini a protezione di Fort Alamo, situato sulla strada dell'esercito messicano.

Travis era ottimista riguardo alla battaglia, poiché aspettava i rinforzi guidati dal colonnello James Fannin di circa 500 unità, non sapendo che il colonnello Fannin era rimasto vittima di un'imboscata. I texani asserragliati a Fort Alamo erano quindi 183 contro circa 1700 messicani (utilizzati nell'attacco sui 6500 effettivi dell'esercito messicano).

Combatté senza quartiere nella battaglia di Alamo ma morì come il resto dei suoi uomini e il suo corpo venne bruciato.

Prima di morire ad Alamo, disse la seguente frase: Comunque vada, il Texas si ricorderà di William Barret Travis.Controllo di autorità VIAF: 43267243

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie