Willi Weber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wilhelm "Willi" Friedrich Weber (Ratisbona, 11 marzo 1942) è un imprenditore tedesco.

È il manager di numerosi piloti tedeschi tra cui il sette volte campione del mondo di Formula 1 Michael Schumacher e, fino al novembre 2005, suo fratello Ralf Schumacher.

Willi Weber si è fatto un nome nel mondo dei motori per aver scoperto e promosso talenti come i fratelli Schumacher e per essere un abile negoziatore. Oltre a curare i contratti dei suoi assistiti, si è dimostrato molto bravo nel procurare loro grandi guadagni nel campo del merchandising.

Abile talent scout[modifica | modifica sorgente]

Nel 1983, insieme a Klaus Trella, fonda una scuderia di Formula 3, la Weber-Trella Stuttgart (WTS), nella quale cominciano a trovare posto giovani piloti. Il primo grande successo arriva nel 1988 con Joachim Winkelhock che vince il primo campionato di Formula 3 tedesco.

L'incontro con Michael Schumacher[modifica | modifica sorgente]

Alla fine del 1988, durante una gara di Formula Ford al Salzburgring in Austria, Weber, alla ricerca del suo prossimo pilota di punta dopo il passaggio di Winkelhock in Formula 1, nota un giovane talento che vince la corsa pur essendo la prima volta che corre in quella categoria. Si tratta di Michael Schumacher da Kerpen. Weber lo invita a provare la sua monoposto ad Hockenheim e si convince subito che quel giovane sarebbe andato molto lontano: infatti, Schumacher, nel 1990, al suo secondo anno di partecipazione diventa campione tedesco di Formula 3

Grazie alle sue conoscenze, Weber riesce a far partecipare Michael Schumacher, sempre nel 1990, anche al Campionato del Mondo Gruppo C, alla guida della Mercedes-Benz junior team mentre, nel 1991, riesce a far correre l'asso di Kerpen in Formula 1, facendolo debuttare a Spa con la Jordan Grand Prix.

Focus sulla Formula Uno[modifica | modifica sorgente]

Michael Schumacher, vincendo il campionato di Formula 1 nel 1994, fa impazzire la Germania per il mondo dei motori. Il seguito è enorme e la crescita del volume di affari comporta un pesante carico di lavoro. Quando il primo campione del mondo di Formula Uno tedesco difende con successo il titolo nel 1995, Weber decide di focalizzare l'attenzione sulla F1 e di cedere la sua scuderia di Formula 3.

Willi Weber si è da allora dedicato, sfruttando le sue capacità di negoziazione, a trasformare Michael Schumacher in una delle star delle sport più redditizie di sempre e a trasformare se stesso, grazie al 15% di commissione per ogni affare concluso per conto dei suoi clienti, in uno dei manager più ricchi al mondo.

Fuori dai motori[modifica | modifica sorgente]

Top model come Claudia Schiffer e Naomi Campbell sono state rappresentate dalla ditta di Weber, ubicata vicino all'aeroporto di Stoccarda.

Nel 1999, Weber, appassionato di gastronomia, ha aperto il ristorante Weber's Gourmet im Turm a Stoccarda, gestendolo per un paio d'anni. Controllo di autorità VIAF: 171669947