Willem van Diest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Battaglia di Livorno (14 marzo 1653).

Willem Hermansz. van Diest (L'Aia, 1600 circa (tra il 1590 e il 1610) – 1668 (tra il 1668 e il 1672) è stato un pittore e disegnatore olandese del secolo d'oro, specializzato in pittura a grisaglia e marine[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Formatosi probabilmente alla scuola di Jan Porcellis, operò all'Aia per tutta la vita[1]. La prima opera datata di quest'artista risale al 1629, che perciò si considera l'anno iniziale della sua carriera artistica[1]. Nel 1656 fu tra i fondatori della Confrerie Pictura[1].

Si dedicò principalmente alla pittura di marine e paesaggi fluviali e costieri[1]. Le sue opere presentano reminiscenze di Jan Porcellis, Jan van Goyen, Simon de Vlieger[1], Adriaen van de Venne e Willem van de Velde II[2]. Il suo stile influenzò Thomas Whitcombe[2].

Furono suoi allievi i figli Jeronymus[1] e Adriaen[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95877487