Will Graham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Graham
Edward Norton interpreta Will Graham nel film Red Dragon
Edward Norton interpreta Will Graham nel film Red Dragon
Universo Hannibal
Lingua orig. Inglese
Soprannome Will
Autore Thomas Harris
1ª app. 1981
1ª app. in Il delitto della terza luna
Interpretato da
Voci italiane
Specie umano
Sesso Maschio
Etnia statunitense
Luogo di nascita Louisiana
Data di nascita 1940[1]
Professione profiler dell'FBI
Abilità
Affiliazione FBI
Parenti
  • Molly Foster (moglie)
  • Willy (figlio adottivo)

William "Will" Graham è un personaggio immaginario protagonista del romanzo Il delitto della terza luna di Thomas Harris.

Sul grande schermo è stato impersonato da William Petersen (Manhunter - Frammenti di un omicidio) e da Edward Norton (Red Dragon); sul piccolo schermo è stato invece interpretato da Hugh Dancy (nel telefilm Hannibal).

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il delitto della terza luna.

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Will Graham nasce in Louisiana nel 1940[1] in una situazione familiare di grande povertà. Durante la giovinezza si trasferisce a New Orleans e incomincia a lavorare come detective per la sezione omicidi; successivamente frequenta la George Washington University e si laurea in scienza forense. Dati gli straordinari meriti di servizio, nel giro di poco Graham ottiene una cattedra presso l'accademia dell'FBI e viene nominato "investigatore speciale", seguendo alcune indagini sul campo grazie alla sua innata abilità di immedesimarsi nei serial killer.

Nel 1975 segue il caso del "Gufo del Minnesota", un assassino seriale che aggredisce le studentesse. Dopo aver scoperto l'identità dell'uomo essere Garrett Jacob Hobbs, docente universitario, fa irruzione in casa sua mentre questi sta uccidendo la sua famiglia. Graham fredda Hobbs con un colpo di pistola riuscendo a salvarne la giovane figlia; l'evento tuttavia lo scuote profondamente, motivo per cui passa un mese sotto osservazione nel reparto di psichiatria del Bethesda Naval Hospital.

Nel 1977 viene assegnato al caso dello "Squartatore di Chesapeake", che ruba gli organi delle sue vittime. Risalendo alla documentazione medica di una delle vittime, Graham contatta il suo medico curante, il dottor Hannibal Lecter e, interrogandolo, grazie al suo talento innato, comprende in pochi minuti che si tratta dell'assassino. A fine colloquio, Graham si reca dunque in una cabina telefonica per chiamare i rinforzi, ignaro che il dottor Lecter abbia intuito della sua scoperta e lo abbia seguito. Durante la colluttazione che segue Graham viene ferito all'addome da un coltello da linoleum e quasi dissanguato, le polizia del Maryland tuttavia, rintraccia la chiamata dell'uomo e lo soccorre per tempo arrestando Lecter.

Dopo tale evento Graham diviene una leggenda per l'FBI ed una celebrità per i media, tuttavia decide di ritirarsi e andare in pensionamento anticipato poiché irrimediabilmente scosso dall'evento.

Nel 1978 conosce Molly Foster e la sposa poco tempo dopo divenendo patrigno del figlio che la donna ha avuto dal precedente matrimonio, Willy. Assieme ai due Graham si trasferisce a Sugarloaf Key, Florida, ed apre un'attività di riparazione di barche da pesca.

Il delitto della terza luna[modifica | modifica sorgente]

Nel 1980, l'ex-supervisore Jack Crawford persuade Graham a tornare dal suo ritiro per occuparsi, in qualità di consulente, del caso del serial killer "Dente di fata", che uccide nelle notti di luna piena e si è reso colpevole della morte di due famiglie: i Jacobi e i Leeds. Dopo aver studiato le scene dei crimini, Graham chiede aiuto a Lecter per tacciare un profilo dell'assassino, il quale però contatta l'uomo tramite epistole. Tramite un trucco, Lecter fornisce a "Dente di fata" l'indirizzo di Graham perché ne uccida la famiglia, cosa che costringe Molly e Willy a trasferirsi temporaneamente a casa del fratello di Crawford e, in seguito, in Oregon dai genitori del primo marito di lei.

L'agente decide dunque di servirsi del "National Tattler", un giornale che si occupa principalmente di pettegolezzi, facendo scrivere al giornalista Freddy Lounds che il killer è un omosessuale impotente, presumibilmente frutto di un incesto, al fine di provocarlo e farlo uscire allo scoperto. Furioso, l'assassino seriale rapisce e uccide Lounds. Di lì a poco Graham connette l'assassino al laboratorio di sviluppo di pellicole, la Gateway Corp., che ha sviluppato filmati casalinghi delle due famiglie uccise. Ottenuto l'indirizzo dell'uomo, Francis Dolarhyde, lo raggiunge per arrestarlo ma scopre che questi si è barricato in casa con la sua fidanzata non vedente, Reba McClane, e successivamente ha dato fuoco all'edificio. L'agente riesce a soccorrere la ragazza mentre Dolarhyde apparentemente si suicida.

Archiviato il caso, Graham scopre l'infanzia di Dolarhyde ed incomincia a provare molta più compassione per l'assassino, spiegando alla McClane che, in fondo, l'uomo di cui si era innamorata non era un "mostro" ma "un uomo con un mostro sulle spalle".

Dolarhyde tuttavia risulta avere solo simulato la sua morte. Desideroso di vendetta, il killer si reca dunque in Florida, alla casa di Graham, dove ferisce quest'ultimo al volto con un coltello e tenta di ucciderlo, Molly però, lo fredda sparandogli ripetutamente con la pistola del marito.

Secondo quanto rivelato in seguito da Crawford[2], il viso di Graham è tanto sfigurato da sembrare "disegnato da Picasso", cosa che lo porta a venire lasciato dalla moglie e divenire un alcolizzato.

Adattamenti[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

  • Nel film del 1986 Manhunter - Frammenti di un omicidio, Graham è impersonato da William Petersen, in tale versione i fatti relativi alle indagini di Hobbs e di Lecter vengono amalgamati ed è dopo l'aggressione di quest'ultimo che viene messo sotto osservazione in un ospedale psichiatrico. Inoltre lui e la moglie Molly sembrano essere sposati da un tempo maggiore che nel libro e il figlio, qui chiamato Kevin, è biologicamente dei due. Nel lieto fine, l'agente uccide Dolarhyde in casa sua mentre è intento ad assassinare la McClane, evento dopo il quale torna dalla sua famiglia.
  • Nel film del 2002 Red Dragon, Graham è interpretato da Edward Norton. In tale venzione Hobbs non è menzionato e l'agente conosce Lecter da molto tempo e si è spesso servito della sua assistenza, prima di scoprirlo essere un pluriomicida ed affrontarlo nel suo ufficio venendo trafitto da uno stiletto. Anche in tale versione, Will e Molly sono sposati da prima della cattura di Lecter e il figlio, qui chiamato Josh, è biologicamente loro. Sebbene il finale sia simile a quello del libro inoltre, anche qui si ha un lieto fine: Graham è ferito al petto e non in viso e la sua famiglia rimane unita.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

  • Nella serie televisiva dell'NBC, Graham è impersonato da Hugh Dancy.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b il delitto della terza luna
  2. ^ il silenzio degli innocenti