Wilhelm Ritter von Thoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wilhelm Ritter von Thoma (Dachau, 11 settembre 1891Dachau, 30 aprile 1948) è stato un generale tedesco.

Wilhem Ritter von Thoma
Wilhelm Ritter von Thoma
Wilhelm Ritter von Thoma
11 settembre 1891 - 30 aprile 1948
Nato a Dachau
Morto a Dachau
Dati militari
Paese servito Germania Germania
Forza armata Wehrmacht
Arma Luftwaffe
Heer
Unità Legione Condor (guerra civile spagnola)
DAK
Grado Generalleutnant
Guerre Guerra civile spagnola
Operazione Barbarossa
prima battaglia di El Alamein
seconda battaglia di El Alamein
Comandante di DAK-20ª divisione e 6ª divisione Panzer
Decorazioni ordine di Max-Josef-titolo di Ritter

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Partecipò alla prima guerra mondiale dove venne più volte ferito e fu catturato dalle truppe statunitensi a Soissons il 18 luglio 1918. Partecipò alla guerra civile spagnola. Durante la Repubblica di Weimar partecipò alla repressione dei moti nazisti.

Partecipò alla seconda guerra mondiale col grado di general der panzertruppe (generale delle truppe corazzate) durante la campagna di Polonia, Russia e Nord Africa.

El Alamein[modifica | modifica sorgente]

Sulla cresta di Aqqaqir, durante un furioso combattimento originato alle 2:30 dall'attacco della V Brigata indiana, venne catturato dalle truppe della 1ª Divisione Corazzata inglese il generale von Thoma, comandante dell'Afrika Korps, che uscì illeso da un blindato distrutto dall'artiglieria avversaria, e venne portato al cospetto di Montgomery; più tardi gli verranno attribuite delle dichiarazioni molto polemiche verso Hitler; il comando dell'Afrika Korps passa al capo di stato maggiore colonnello Bayerlein[1].

Battaglie combattute[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Croce di Ferro di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di I classe
— 3 giugno 1915
Croce di Ferro di II classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ferro di II classe
— 17 ottobre 1914
Cavaliere della Croce di Ferro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere della Croce di Ferro
— 31 dicembre 1941
Cavaliere dell'Ordine Militare di Massimiliano Giuseppe - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Militare di Massimiliano Giuseppe
Cavaliere di IV Classe con corona e spade dell'Ordine al Merito Militare di Baviera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di IV Classe con corona e spade dell'Ordine al Merito Militare di Baviera
Croce d'onore della Grande Guerra - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'onore della Grande Guerra
Medaglia del fronte orientale (1941/42) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del fronte orientale (1941/42)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (IT) David Irving, La pista della volpe, Milano, Mondadori, 1978, PistaVolpe. pag. 248

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (IT) Arrigo Petacco, L'armata nel deserto, Milano, Mondadori, 2001, Petacco.
  • (IT) Mario Montanari, Le operazioni in Africa Settentrionale Vol. III - El Alamein, Roma, Ufficio Storico dell'Esercito, 2006.
  • (IT) David Irving, La pista della volpe, Milano, Mondadori, 1978, Irving.
  • (IT) E. Krieg, La guerra nel deserto - vol. 2 - La battaglia di El Alamein, Ginevra, Edizioni di Crémille, 1969, GuerraDeserto.
  • Desmond Young, Rommel - La volpe del deserto, Longanesi, 1966.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra