Wikipedia:Discuti, non votare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abbreviazioni
WP:DISCUTI

Il funzionamento di Wikipedia si basa sulla ricerca del consenso, che generalmente si forma in pagine di discussione specifiche o generali.

Il ricorso a votazioni costituisce una parte integrante di diversi processi, ad esempio per la cancellazione di voci; in altri processi, ad esempio nella stesura delle voci, in genere non si vota. In entrambi i casi, il consenso è una parte centralissima di un processo wiki.

Quando sorgono dei contrasti, li si risolve con la discussione, con il dibattito e con il lavorare in maniera collaborativa. Il ricorso ai voti, anche se non vietato, dovrebbe essere sperimentato con estrema attenzione e, se proprio necessario, si debbono prima considerare tutte le possibili alternative.

In più, anche in casi che sembrano delle "votazioni", poche decisioni in Wikipedia sono assunte sulla base di un principio di maggioranza, perché Wikipedia non è una democrazia.

Possibili conseguenze negative del ricorso a votazioni:[modifica | modifica sorgente]

  1. Si potrebbe perdere la miglior soluzione di un problema, o il miglior compromesso che avrebbe consentito di risolverlo con il minor malcontento, magari perché non incluso fra le opzioni di voto. Il problema può essere particolarmente grave quando vi siano più opzioni di voto.
  2. Nel polarizzare la discussione e nella ricerca della maggioranza, la votazione può contribuire ad un abbattimento del decoro relazionale e rendere difficile ai partecipanti presumere la buona fede. Un voto su una questione controversa può essere causa di estrema acrimonia.
  3. Spesso chi vota si attende che la votazione si concluda con una vittoria automatica di una maggioranza o di una super-maggioranza, o che il risultato sia vincolante, il che in genere non è.
  4. Anche quando un voto sia stato espressamente dichiarato non vincolante, a volte qualcuno decide successivamente che si debba fare ciò che vuole la maggioranza, attribuendo quindi retroattivamente al risultato un carattere di efficacia che il voto non aveva. Se è ragionevole chiedere agli utenti di tener conto dell'opinione della maggioranza nel corso del dibattito, nessun voto può mai essere usato per costringere utenti di opinioni minoritarie ad accettare una decisione della maggioranza.
  5. Se il metodo di risoluzione dei problemi di Wikipedia fosse il voto, gli utenti potrebbero essere tentati di usare il voto anche per la stesura delle voci. Si sono dati casi di utenti che hanno richiesto votazioni per decidere se un fatto fosse vero o meno. Il testo che includiamo nelle nostre voci dipende da regole come (ma non solo) la verificabilità e l'enciclopedicità, certo non dalla eventuale popolarità presso gli utenti.
Wiki vote box.svg

Uso di votazioni nelle discussioni sulle voci di Wikipedia[modifica | modifica sorgente]

In Wikipedia non si aprono votazioni senza una preliminare discussione.

In alcuni casi, gli utenti usano sondaggi informali (in cui ci si esprime con dei "+1" e "-1") nelle discussioni su cosa scrivere nelle voci e cosa no. Sebbene questi sondaggini siano usati occasionalmente e talvolta utili, il loro uso è oggetto di discussione. Quando sono usati per le voci, questi sondaggini devono essere sviluppati in modi che favoriscano il raggiungimento di un reale consenso, piuttosto che per provare a silenziare opinioni non gradite.

Le questioni di contenuto non sono praticamente mai soggette a votazione. Nella Wikipedia in lingua inglese, ad esempio, su 1.700.000 voci complessive soltanto meno dello 0,1%[1] hanno richiesto che si votasse su qualcosa. Gli utenti erano abituati a votare, in passato, con un sistema chiamato «Quickpolls», ma questo è stato abbandonato anni fa poiché generava più polemiche che chiarimenti.

Ad ogni buon conto, i partecipanti a pagine di discussione delle voci a volte iniziano dei sondaggi informali per raccogliere l'opinione degli altri o per ri-focalizzare una discussione lunga o scomposta su qualche specifica questione pratica. Non c'è assolutamente alcun divieto di votazione, anzi si sollevano talvolta obiezioni se un voto viene chiuso sommariamente, o cancellato col pretesto che sia vietato votare. Gli utenti che ritengano che una votazione sia inappropriata per le circostanze del caso, possono invece segnalare che occorre spiegare i ragionamenti, incoraggiare la discussione a tornare alla forma di conversazione libera, o aprire una discussione in merito.

Il voto sfavorisce la ricerca del consenso[modifica | modifica sorgente]

Cercare di dirimere una disputa con una votazione, invece che con l'attenta considerazione, analisi ed eventuale sintesi degli argomenti di ciascuna parte, di fatto incrina il progresso nella risoluzione di contenziosi permesso da un Wiki, progresso che è una forza, non un difetto. La dialettica è una delle cose che rendono un Wiki così speciale e, mentre l'indizione di una votazione è molto spesso assai più comoda che aiutarsi l'un l'altro a trovare una soluzione mutualmente gradita, non risulta quasi mai la migliore soluzione.

Votare incoraggia la comunità a restare divisa evitando di affrontare la discussione; i partecipanti non interagiscono con gli altri utenti, ma scelgono meramente un campo. Stabilire un consenso richiede di esprimere un'opinione in termini diversi da una scelta fra opzioni e richiede di espandere il ragionamento che vi è dietro, riferendosi ai punti che gli altri utenti hanno indicato, fino a che tutti non si arrivi ad una soluzione di mutua soddisfazione. Nessuno può riferirsi ad obiezioni che non sono state formulate, a punti che non sono stati espressi.

Sì, stabilire un consenso è molto più difficile che votare. Come succede per la maggior parte delle cose che hanno un valore, è molto più difficile.


Linee guida sui voti[modifica | modifica sorgente]

Gli utenti, nel considerare l'ipotesi di un voto, debbono ricordare che il voto deve essere usato con attenzione e non lo dovrebbero invocare prematuramente.

Si ricordi che votare non può sostituire la discussione ed il consenso; e che nessun voto è vincolante nei confronti di utenti che non siano d'accordo. E che il votare può aggravare anziché risolvere le dispute in corso.

I voti sul contenuto delle voci sono spesso inconcludenti e spesso altamente arroventati. Per avere una chance di restare produttivi, gli utenti dovrebbero ben valutare questi punti:

  1. Lo scopo ultimo di ogni discussione su una voce è il consenso, ed un voto è utile solo se di fatto aiuta gli utenti a raggiungere un vero consenso.
  2. Per questo, i sondaggini sulle voci non possono essere mai vincolanti e gli utenti che continuano a non essere d'accordo con la maggioranza non possono essere estromessi dalla discussione solo perché sono in minoranza. Similmente, gli utenti che si trovino dalla parte della maggioranza, hanno l'obbligo di continuare a discutere e cercare di raggiungere un vero consenso.
  3. Per la stessa ragione, i sondaggini sulle voci non dovrebbero essere usati anzitempo. Se è chiaro dalla precedente discussione che il consenso non è stato raggiunto, un sondaggino è solo improbabilmente di aiuto nel formare consenso, può anzi estremizzare le opinioni, impedendo o ritardando la formazione di qualsiasi consenso.
  4. Analogamente, se un sondaggino è inconcludente, o se vi sia disaccordo sulla stessa correttezza del quesito posto per il voto, sondaggino e risultati dovrebbero essere semplicemente ignorati.
  5. Una volta che siano cominciati a pervenire i primi voti, ogni ancorché minima modifica al quesito potrebbe provocare una battaglia dialettica sul punto dell'utilità o della correttezza stessa del sondaggino. Questo significa che prima di far partire il voto, occorre consenso già sulla precisa domanda da porre per quesito.
  6. Le policy, ad esempio quelle sul NPOV o sulle fonti, ovviamente non possono essere modificate da sondaggi o votazioni. C'è gente che ha votato a proposito di un fatto, il che è, per definizione, senza senso.
  7. Gli utenti dovrebbero esercitare la massima cautela nel sollecitare l'altrui partecipazione ad un voto. Vedi la pagina Wikipedia:Campagne elettorali per maggiori dettagli.
  8. Lo scopo di un sondaggino è stimolare discussione e consenso. Gli utenti dovrebbero valutare le spiegazioni che i votanti esprimono e vedere se i ragionamenti aiutano a sviluppare le proprie opinioni o ad aprire al compromesso. In questo senso, poche ragionevoli opinioni possono influenzare le decisioni molto di più che pletore di voti non spiegati.
  9. Nel contesto delle voci di Wikipedia, votare può essere utile, al limite, per valutare se un consenso esiste o per "sondare" gli orientamenti degli utenti su una rosa di opzioni, ad esempio due possibilità per la scelta di un titolo di pagina. Anche in questi casi, non si può mai pensare che siano i voti a creare il consenso, ma sono solo strumenti per svilupparlo volontariamente e mutualmente.
  10. Non si deve eccedere nel ricorso al voto. Se si è già votato di recente su un certo argomento, solitamente non c'è ragione di votare di nuovo, anche se si ritiene che il consenso possa essere cambiato o che il primo voto si sia stato irregolarmente. Se non sei d'accordo con l'opinione della "maggioranza", ricorda semplicemente che un sondaggino non è vincolante e continua a discutere.
  11. Le parole "voto" e "votazione" possono avere una varietà di accezioni, ma sono comunemente associate specificamente alla conta dei voti od al voto a maggioranza. Per questa ragione, l'uso delle parole "voto" e "votazione" potrebbe non essere la scelta più felice quando si descrivano procedure di Wikipedia. Quantunque tecnicamente corretti, infatti, simili richiami potrebbero contribuire al deprecabile malinteso che qui si usino sistemi regolati da maggioranze o maggioranze qualificate. Terminologie più accurate (ad esempio "opinioni" e "commenti") potrebbero essere preferibili.

Cancellazioni, spostamenti e vetrina[modifica | modifica sorgente]

Wikipedia ha diverse procedure per gestire situazioni del genere, come ad esempio le richieste di cancellazione (anche se molte voci sono cancellate con procedura semplificata o immediata), richieste di spostamenti[2] (ed inversioni di redirect) e proposte per l'inserimento di voci in vetrina.

<!Queste sono erroneamente talvolta considerate come votazioni a maggioranza. Ciascuna di queste procedure non è determinata sulla (per usare un modo di dire inglese) "conta delle teste", ma sulla validità degli argomenti presentati.-- ma è davvero così su it:wiki, non dovremmo mettere un condizionale? semplicemente da noi funziona diversamente rispetto alla edizione inglese -->

Dato che lo scopo di queste procedure è quello di stabilire del consenso, è preferibile che gli utenti espongano e spieghino i loro ragionamenti, rispondano agli altri e possibilmente siano aperti ad un eventuale compromesso, piuttosto che firmare un'opinione composta di una sola parola e senza guardarsi indietro.

I tentativi di forzare con il voto certi processi sono inefficaci e potenzialmente molto dannosi, e votare senza ragione potrebbe non avere alcun peso negli effetti finali.

Policy e linee guida[modifica | modifica sorgente]

Wikipedia non è una democrazia; policy e linee guida non sono generalmente ratificate attraverso un voto.

Le nuove policy e linee guida possono essere create:

  1. per codificazione degli usi correnti (registrazione di consuetudini);
  2. attraverso il raggiungimento di un consenso comunitario, o
  3. per effetto di indicazioni di Jimmy Wales, del Board di Wikimedia Foundation, o in alcuni casi dei Developer.

I nuovi utenti a volte pensano di dover presentare qualche "mozione" su qualche questione e "richiedere una votazione", ma Wikipedia non funziona così.

Dato che il votare non crea consenso, il voto è raramente utile nello sviluppo delle policy o delle linee guida, spesso controproducente. Anche se il voto è stato strumento per l'adozione di un limitato numero di policy, pure in questi casi i voti erano stati indetti con molta cura e solo dopo aver discusso delle questioni per un mese o più.

Lo scopo di molte linee guida è quello di "descrivere le consuetudini correnti", per aiutare gli utenti a capire come funziona Wikipedia. Ciò significa che non è necessario, ed in molti casi non è saggio, chiamare un voto su una proposta di policy o linea guida.

  • Se una proposta non è disputata, non è necessario contare i voti.
  • Se una proposta è disputata, contar i voti per vedere dove pende la maggioranza non risolverà la controversia, e potrebbe estremizzarla ancor di più. La controversia potrebbe estendersi al voto stesso, causando polemiche sulle sue dinamiche. Alcuni reagiscono a votazioni impropriamente indette votando contro la proposta o aggiungendo una sezione "voting is evil"[3].

Standard[modifica | modifica sorgente]

Una volta che si sia deciso per consenso di standardizzare una questione (ad esempio, la forma grafica dei template), è probabile che ci saranno dei suggerimenti riguardanti la forma o il modo standard. A meno che non vi sia una chiara generale preferenza per una delle proposte, un sondaggino di approvazione è caldamente raccomandato per scegliere lo standard... maggiormente gradito dai Wikipediani.

In questi casi il voto è un aiuto pratico per risolvere situazioni nelle quali si debba stabilire quale fra diverse versioni (spesso fra loro simili, o di poco dissimili) abbia il più diffuso gradimento, così che la versione risultante rifletta un consenso.

Utenti[modifica | modifica sorgente]

In alcuni casi in Wikipedia la comunità è chiamata a votare per stabilire se affidare o confermare agli utenti responsabilità aggiuntive, come per il caso delle elezioni di amministratori, burocrati, check-user.

In queste procedure è preferibile che gli utenti discutano, pongano domande ai candidati, ed espongano i loro ragionamenti, piuttosto che limitarsi ad un semplice "SI/NO" senza altri commenti. Sebbene il risultato finale sia ovviamente legato direttamente alla conta dei voti positivi e negativi, si potrà influire sulle opinioni degli altri utenti esponendo ragionamenti concreti e logici. Malgrado questo, i nuovi utenti sono spesso confusi dalla rassomiglianza fra discussioni strutturate in questo modo ed una procedura di voto a maggioranza, che in realtà non è.

Non c'è un'esatta percentuale che possa segnare in genere il punto di raggiungimento del consenso, ma alcune procedure - come ad esempio le elezioni a ruoli di servizio - indicano una percentuale richiesta per presumerlo raggiunto.

Richieste tecniche[modifica | modifica sorgente]

Le modifiche al software MediaWiki sono effettuate da alcuni pazienti tecnici internazionalmente chiamati "developer" o "dev", e di solito vengono discusse su BugZilla (vedere anche la voce su BugZilla in Wikipedia).

(Nota: segnlazioni in lingua italiana e senza necessità di registrarsi su Bugzilla possono essere fatte nelle pagine Wikipedia:Richieste tecniche e Wikipedia:Malfunzionamenti.)

Alcuni utenti sono tentati a volte di chiedere una votazione ritenendo che quanti più utenti supporteranno una richiesta, tanto più probabilmente i dev la esaudiranno. Ed effettivamente BugZilla prevede uno strumento di votazione per ogni singolo bug. (per votare occorre essere registrati e aver effettuato il login su Bugzilla, che sono distinti da quelli di Wikipedia in lingua italiana)

Invece non è così che funziona: i dev considerano molto più importanti i problemi tecnici ed il carico sui server.

Votare un bug può essere utile per indicare che vi è interesse degli utenti per quel bug (e, a seconda delle impostazioni delle preferenze utente, ad essere avvisati via email delle dicusisoni o delle modifiche rilevanti a quel bug), ma come detto il numero di voti decisamente non è il criterio principale con cui viene decisa l'impotanza e la priorità dei vari bug.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dati al settembre 2007.
  2. ^ Nella versione in inglese di Wikipedia, ad esempio, si fa ricorso alla consultazione degli utenti anche sullo spostamento di pagine.
  3. ^ "Votare è dannoso"

Pagine correlate[modifica | modifica sorgente]