Widder (HSK 3)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Widder
Descrizione generale
War Ensign of Germany 1938-1945.svg
Tipo nave corsara
Caratteristiche generali
Dislocamento 16.800
Lunghezza 152 m
Larghezza 18,2 m
Pescaggio 8,3 m
Velocità 14 nodi
Equipaggio 363
Armamento
Armamento
  • 6 cannoni da 155 mm
  • 1 cannone da 76 mm
  • 2 cannoni da 37 mm aa
  • 2 cannoni da 20 mm aa
  • 4 tubi lanciasiluri da 533 mm, di cui 2 sott'acqua
  • 1 catapulta per 2 aerei
Mezzi aerei 2 aerei Heinkel He 114 Bs

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La Widder era un incrociatore ausiliario della Kriegsmarine che trovò impiego come nave corsara durante la seconda guerra mondiale. Conosciuta anche come HSK 3 (Hilfskreuzer 3 - incrociatore ausiliario 3), Schiff 21 e col codice D, fu originariamente costruita nel 1930 come nave da carico Neumark.

Tra il 1939 e il 1940 venne convertita in corsara e, nel maggio del 1940, agli ordini del capitano di corvetta Helmuth von Ruckteschell, un cinquantenne proveniente dalla riserva e che aveva già servito nella Kaiserliche Marine del Kaiser Guglielmo II di Germania durante la prima guerra mondiale, intraprese la sua guerra di corsa nell'Atlantico centrale, affondando ben 10 navi per un totale di 58.644 tonnellate.

Nell'ottobre del 1940 venne costretta a interrompere la sua lunga navigazione per seri guasti alle macchine e riparò nel porto di Brest, dove venne privata del suo armamento bellico.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Zaffiri Gabriele. Le navi corsare del Terzo Reich. Patti (ME), Nicola Calabria Editore, 2005. ISBN 978-8888-010458-106

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Hilfskreuzer Widder

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina