White widow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

White Widow è una varietà di Cannabis molto ricca in principi attivi, venduta nei coffee-shop in Olanda. Ha vinto la Cannabis Cup.

Effetti[modifica | modifica wikitesto]

È conosciuta per il suo effetto molto corporale e sedativo. Ha il sapore di frutta, con retrogusto di mele mature. Ha un effetto inizialmente rilassante che evolve in un effetto complesso e divertente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La White Widow è stata creata per la prima volta nel 1995, in serra in Olanda, Nello stesso anno di creazione ha vinto il premio 1st Bio HTCC. L'obiettivo era quello di creare una varietà contenente poco cannabidiolo (CBD) ma con un alto contenuto di THC. La pianta è diventata subito famosa per le sue foglie che diventano bianche durante la fioritura. La genetica era stata tenuta inizialmente sconosciuta per evitare emulazioni da parte di altre compagnie, ora è noto che i semi per l'incrocio vengono dal Brasile (Manga Rosa) e dal Sud dell'India (Kerala).

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Sia all'aperto che in serra. Come per le altre piante il raccolto è maggiore se la pianta è coltivata all'aperto. Tuttavia è più difficile controllare l'ecosistema. La coltivazione in serra permette di mantenere temperatura, umidità e illuminazione prefissati oltre che avere una pianta protetta da parassiti ed altri animali infestanti. Per la coltivazione Indoor la pianta richiede 8-9 settimane con la possibilità di raggiungere una produzione di anche 400 - 600 grammi/m^2, Outdoor la pianta si semina in primavera e fiorisce nei primi di Ottobre nell'emisfero Nord

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia