White Winter Hymnal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
White Winter Hymnal
Fleet Foxes, White Winter Hymnal (Sean Pecknold).png
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Fleet Foxes
Tipo album Singolo
Pubblicazione 21 luglio 2008
Durata 2 min: 46 s
Genere Indie rock
Alternative rock
Folk rock
Etichetta Sub Pop Records
Registrazione 2008
Fleet Foxes - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2008)

White Winter Hymnal è il primo singolo dei Fleet Foxes, pubblicato nel 2008. Secondo la rivista Time, è il #5 miglior singolo del 2008[1], secondo Pitchfork Media la #2 migliore canzone del 2008.[2]

Il video[modifica | modifica sorgente]

Per la promozione del singolo è stato prodotto un video musicale diretto da Sean Pecknold, fratello maggiore del cantante del gruppo.

Il video è stato realizzato interamente con la tecnica claymation, un tipo di animazione stop-motion, il gruppo quindi è mostrato sotto forma di pupazzetti di plastilina.

Inizialmente i membri del gruppo vengono mostrati invecchiati con delle lunghe barbe canute. Uno di loro è seduto vicino a un meccanismo in metallo che gira in senso orario, simboleggiando il tempo che passa. Ad un certo punto afferra la manovella del meccanismo girandola in senso contrario. Si alternano velocemente il giorno e la notte, l'acqua dei fiumi scorre in senso contrario, i funghi crescono e marciscono, la neve si scioglie, i fiori sbocciano e appassiscono. Intanto il gruppo ringiovanisce: la barba e i capelli ora hanno assunto colori castano/bruni. Ma appena allenta la presa della manovella il meccanismo ritorna a girare molto velocemente in senso orario, riportando tutto allo stato originario.

Nel 2011 la cantante e musicista Birdy ne ha realizzato una cover,musicalmente affine all'originale,contenuta nel suo album di debutto eponimo,uscito nel novembre del 2011.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. White Winter Hymnal – 2:27
  2. Isles – 3:06

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Josh Tyrangiel, Fleet Foxes' White Winter Hymnal - The Top 10 Everything of 2008 - TIME in TIME, 3 novembre 2008.
  2. ^ (EN) Staff Lists: The 100 Best Tracks of 2008, Pitchfork Media, 15 dicembre 2008. URL consultato il 2 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica