Western Bulldogs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Western Bulldogs Football Club
Football australiano Rugby union pictogram.svg
2006 AFL Western Bulldogs.jpg
Bulldogs, Doggies, Puppies
Segni distintivi
Colori sociali Rosso, Bianco e Blu
Dati societari
Città Melbourne
Paese Australia Australia
Confederazione Australian Football League
Fondazione 1873
Presidente David Smorgon
Allenatore Brendan McCartney
Impianto sportivo Etihad Stadium
56.347 posti
Palmarès
Titoli nazionali 1 (1954)
www.westernbulldogs.com.au

I Western Bulldogs, già noti come Footscray Football Club o The Bulldogs sono un club di Football australiano con sede a Melbourne, Australia, i cui sostenitori incarnano l'anima operaia e lavoratrice della città. Fin dall'inizio questo club ha avuto scarsi successi, sia sul campo di gioco sia in termini di risultati economici.

Ha vinto solo una grande finale giocando nella lega VFL/AFL, nel 1954. Se si esclude questo risultato, ha sempre avuto difficoltà a finire tra le prime otto (ovvero a prendere parte alle fasi finali del torneo) fino alle ultime stagioni, quando sotto la guida di Rodney Eade i Western Bulldogs si sono imposti come una delle squadre migliori della competizione, giungendo però solo alla conquista di una NAB Cup (torneo pre-campionato).

Il club sta attirando sempre più sostenitori e simpatizzandi dopo aver abbandonato la fama di 'cattivi' avuta in passato, soprattutto tra i nuovi arrivati nella zona ovest di Melbourne.

La storia del club[modifica | modifica sorgente]

Footscray si è unito alla Victorian Football League (VFL), la lega dalla quale si formò la AFL, relativamente tardi. Si aggregò infatti nel 1925 con il nome di "Footscray Football Club", nello stesso anno si unirono alla lega anche l'Hawthorn e il North Melbourne, tutti e tre i club provenivano dalla Victorian Football Association (VFA).

Footscray si unì alla VFA nel 1886, in seguito alla "fuga" del 1896, quando i migliori club della VFA formarono la Victorian Football League (VFL), i tricolori (come erano soprannominati all'epoca) divennero la forza predominante della VFA. Il club vinse 9 campionati tra il 1898 e il 1924. Compresa la tripletta dal 1898 al 1900 e 4 campionati tra il 1919 e il 1924. La stagione del 1924 fu l'ultima del Footscray nella VFA. Il club giocò contro i vincitori del campionato VFL, gli Essendon, in una finale per il titolo di campioni del Victoria. In una partita preceduta da accuse di corruzione e segnata dalla più accesa competizione, Footscray vinse agevolmente e venne invitato a partecipare alla VFL l'anno successivo.

I Western Bulldogs/Footscray ha vinto solo un campionato VFL/AFL, nel 1954. Questo successo fu in gran parte merito di due eccezionali giocatori: l'allora capitano/allenatore Charlie Sutton, e Ted Whitten, altresì conosciuto come 'Mr Football', uno dei migliori giocatori di tutti i tempi. A Charlie Sutton è attribuita l'invenzione del metodo di gioco modernodel football - corsa, passaggio di mano, corsa, calcio.

Il club ha avuto giocatori di qualità e carattere come Charlie e Ted, ed in seguito Gary Dempsey, l'eroico ruckman che fu gravemente ustionato durante un incendio (bushfire) nel 1967 ma riuscì ad aggiudicarsi il premio come miglior giocatore della lega, la Brownlow Medal nel 1975. O Doug Hawkins, il ruvido giocatore al quale è dedicata una tribuna dello stadio Western Oval - the Doug Hawkins Wing. Va anche ricordato Simon 'the Pieman' Beasley, un cecchino infallibile ed agente di borsa che ruppe l'immagine prettamente operaia del club.

Gli anni '90[modifica | modifica sorgente]

Sotto la guida del presidente David Smorgon, l'allenatore Terry Wallace, e la guida in campo del capitano Chris Grant (che ha mancato di un soffio la Brownlow Medal nel 1996 e '97) e di Tony Liberatore, il club ha avuto un periodo di relativo successo nella seconda metà degli anni '90, raggiungendo le finali dal 1997 al 2000. Ma senza mai giungere alla finalissima. Durante la presidenza Smorgon, il club è stato rinominato Western Bulldogs ed è, non senza polemiche, passato a giocare i propri incontri casalinghi dal tradizionale Whitten Oval al moderno Telstra Dome. Dopo la morte della leggenda E.J Whitten, una statua in suo onore è stata eretta all'ingresso del Whitten Oval.

Gli anni 2000[modifica | modifica sorgente]

Dopo la partenza di Terry Wallace nel 2002, i Bulldogs sono stati guidati senza molto successo da Peter Rohde. Nel 2005 il vulcanico allenatore Rodney Eade (detto "Rocket" per le sue note esplosioni d'ira) è stato chiamato a guidare la squadra ed ha dato alla squadra un'invidiabile identità di gioco e la combattività giusta per superare avversari ben più quotati. Eade ha immediatamente portato i Bulldogs ad un soffio dalle finali (nono posto) e ha centrato l'obiettivo delle finali l'anno seguente, dove i Bulldogs hanno affrontato Collingwood nella prima finale eliminatoria. Nonostante fossero ampiamente sfavoriti, i bulldogs hanno dominato il gioco e sconfitto nettamente i Magpies. Nella partita successiva i bulldogs non sono riusciti nell'ardua impresa di ripetere il successo in trasferta della stagione home and away e hanno subuito una pesante lezione dai West Coast Eagles a Perth. Il 5 agosto 2006, Chris Grant ha superato il record dei Western Bulldogs per il maggior numero di presenze, detenuto da Doug Hawkins con 329 partite, disputando la sua 330-sima gara. Nel 2007 i Western Bulldogs misero sotto contratto il controverso ormai ex-giocatore dei Brisbane Lions Jason Akermanis. Nonostante l'ottimo inizio, numerosi infortuni privarono i Bulldogs di giocatori chiave nella seconda parte della stagione e non riuscirono ad arrivare alle finali (13-esimo posto). La stagione 2008 iniziò tra lo scetticismo dei critici, che prevedevano per i Bulldogs poche chances di successo. Al contrario, la squadra giocò un campionato ottimo, arrivando senza problemi alle finali, dopo essere arrivata terza. La prima partita delle finali vide la sconfitta contro Hawthorn, ma i Bulldogs seppero riscattarsi battendo Sydney e aggiundicandosi il diritto di giocare la Preliminary Final (equivalente ad una semifinale) contro i campioni in carica di Geelong, i quali si imposero non senza fatica. Il campionato 2009 vide i Bulldogs ripetere il risultato del 2008. Nonostante alcune ottime vittorie, soprattutto nelle ultime giornate della stagione home and away, i Bulldogs fallirono nuovamente nelle finali, perdendo prima contro Geelong, aggiundicandosi poi il match contro Brisbane e perdendo una combattutissima semifinale contro St Kilda. La stagione 2010 iniziò con il successo nella competizione pre-campionato (chiamata NAB Cup per motivi commerciali) dove i Bulldogs vendirono la sconfitta dell'anno precedente battendo sonoramente St Kilda in finale, soprattutto grazie al nuovo acquisto, un altro controverso giocatore finito fuori squadra l'anno precedente, Barry Hall. I Bulldogs arrivarono alle finali giungendo al quarto posto, dopo una stagione brillante, nonostante i dissidi interni che portarono Jason Akermanis ad essere messo fuori squadra. Durante le finali i Bulldogs vennero prima battuti sonoramente da Collingwood, batterono Sydney e poi persero un'altra combattutissima semifinale ancora contro St Kilda. Tale partita fu l'ultima per il capitano Brad Johnson, nel frattempo diventato il nuovo recordman per presenze (364).

Gli anni 2010[modifica | modifica sorgente]

La stagione 2011 iniziò sotto i migliori auspici per i Western Bulldogs e molti addetti ai lavori prevederono una loro partecipazione in finale se non addirittura una loro vittoria del campionato. Ma qualcosa si inceppò nel meccanismo di gioco dei Bulldogs e non arrivarono i successi sperati, tanto da portare la dirigenza a scegliere di non rinnovare il contratto in scadenza a Rodney Eade, il quale lasciò la squadra prima della fine di un campionato senza ormai più nulla da dire. Per la stagione 2012 i Bulldogs hanno messo sotto contratto l'allenatore esordiente Brendan McCartney.

Trofei Individuali[modifica | modifica sorgente]

Vincitori della Medaglia Brownlow per il miglior giocatore[modifica | modifica sorgente]

  • Allan Hopkins, 1930 (a pari merito con Stan Judkins e Henry Collier)
  • Norman Ware, 1941
  • Peter Box, 1956
  • John Schultz, 1960
  • Gary Dempsey, 1975
  • Kelvin Templeton, 1980
  • Brad Hardie, 1985
  • Tony Liberatore, 1990
  • Scott Wynd, 1992
  • Adam Cooney, 2008

Non eliggible, per squalifica

Vincitori del Leigh Matthews Trophy per il miglior giocatore (secondo l'associazione giocatori)[modifica | modifica sorgente]

Vincitori della Medaglia Coleman per il miglior marcatore[modifica | modifica sorgente]

Giocatori citati nella Australian Football Hall of Fame[modifica | modifica sorgente]

La squadra del secolo[modifica | modifica sorgente]

Backs: Charlie Sutton Herb Henderson John Schultz
Half Backs: Wally Donald Ted Whitten Senior (capitano) John Jillard
Centres: Harry Hickey Allan Hopkins Doug Hawkins (vice-capitano)
Half Forwards: Alby Morrison Kelvin Templeton Chris Grant
Forwards: Jack Collins Simon Beasley George Bisset
Followers: Gary Dempsey Scott West Brian Royal
Interchange: Jim Gallagher Arthur Olliver Brad Johnson
Norm Ware Tony Liberatore Scott Wynd
Coach: Charlie Sutton


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport