Werner Heel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Werner Heel
Werner Heel Merano.jpg
Werner Heel a Merano nel 2011
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 85 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, supergigante
Squadra Fiamme Gialle Fiamme Gialle
Palmarès
Campionati italiani[1] 2 1 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 2 aprile 2014

Werner Heel (Merano, 23 marzo 1982) è uno sciatore alpino italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Originario di San Leonardo in Passiria[1][2], è specialista di supergigante e discesa libera. Tesserato per il gruppo sportivo Fiamme gialle, nella sua carriera è stato spesso fermato da numerosi infortuni[2].

Stagioni 2002-2007[modifica | modifica sorgente]

Werner Heel in Val Gardena 2012

Il 28 dicembre 2001 ha fatto il suo esordio in Coppa del Mondo, sulla pista Stelvio di Bormio, classificandosi trentasettesimo in discesa libera. Ha vinto il titolo nazionale italiano in supergigante a Caspoggio nel 2004.

Nella stagione 2004-2005 Heel ha ottenuto le sue migliori prestazioni in Coppa Europa: è arrivato terzo in discesa libera sia a Roccaraso che a Bad Kleinkirchheim e quarto in supergigante a Tarvisio. Ha partecipato ai Mondiali di Åre 2007, non concludendo la prova di supercombinata e giungendo ventisettesimo in supergigante.

Stagioni 2008-2010[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2007-2008 l'atleta altoatesino ha ottenuto la prima vittoria, nonché primo podio, in Coppa del Mondo: il 29 febbraio 2008 nella discesa libera di Kvitfjell è diventato il primo azzurro a primeggiare in questa disciplina dopo Kristian Ghedina[3]. Il giorno successivo, sulla stessa pista e nella stessa disciplina, è poi riuscito a ottenere un altro podio, con il terzo posto.

Anche la stagione 2008-2009 ha per Heel un bilancio positivo: in Val Gardena ha infatti vinto il supergigante e ha concluso la stagione ottenendo un altro successo, sempre in supergigante, nelle finali di Åre. Grazie a questi risultati a fine stagione è arrivato secondo nella Coppa del Mondo di supergigante. Ai Mondiali di Val-d'Isère è giunto settimo in discesa libera e quattordicesimo in supergigante.

Ha partecipato ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010, classificandosi 12º nella discesa libera e 4º nel supergigante, a due centesimi dal podio[4].

Stagioni 2011-2014[modifica | modifica sorgente]

Ai Mondiali di Garmisch Partenkirchen 2011 si è classificato 22º nella discesa libera e 8º nel supergigante, mentre nella successiva rassegna iridata di Schladming 2013, nelle medesime specialità, è stato rispettivamente 16º e 20º. In Coppa del Mondo è tornato a podio il 14 dicembre 2012 (3º nel supergigante della Val Gardena), dopo che per quasi tre anni non era più riuscito a ottenere un simile risultato (dalla discesa libera di Kitzbühel del 23 gennaio 2010).

Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 si è classificato 12° nella discesa libera e 17° nel supergigante.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 16º nel 2009
  • 9 podi:
    • 3 vittorie
    • 1 secondo posto
    • 5 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Paese Disciplina
29 febbraio 2008 Kvitfjell Norvegia Norvegia DH
19 dicembre 2008 Val Gardena Italia Italia SG
12 marzo 2009 Åre Svezia Svezia SG

Campionati italiani[modifica | modifica sorgente]

  • Campione italiano di supergigante nel 2004[1]
  • Campione italiano di discesa libera nel 2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Scheda FISI. URL consultato il 24 dicembre 2010.
  2. ^ a b "Biografia" sul sito personale. URL consultato il 24 dicembre 2010.
  3. ^ Heel, 7 anni dopo Ghedina in La Gazzetta dello Sport, 29 febbraio 2008. URL consultato il 28 luglio 2010.
  4. ^ Referto della gara. URL consultato il 24 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]