We Have Come for Your Parents

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
We Have Come for Your Parents
Artista Amen
Tipo album Studio
Pubblicazione 10 ottobre 2000
Durata 44 min:12 sec
Dischi 1
Tracce 14
Genere Alternative metal[1]
Punk rock[2]
Hardcore punk[2]
Nu metal[2]
Etichetta Virgin
I Am
EMI
Produttore Ross Robinson
Registrazione maggio 2000
Amen - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo
(2004)

We Have Come for Your Parents è il secondo album del gruppo hardcore punk statunitense Amen. Il titolo dell'album è un tributo a We Have Come for Your Children del gruppo punk Dead Boys, il cui titolo viene invertito. L'album è stato prodotto da Ross Robinson ed è il disco di maggiore successo del gruppo. La canzone CK Killer è una critica contro lo stilista Calvin Klein. Nella versione limitata dell'album (disponibile solo in Australia) è presente il video per il singolo Too Hard to Be Free.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. CK Killer – 2:18
  2. Refuse Amen - 2:45
  3. Justified - 3:15
  4. The Price of Reality - 3:17
  5. Mayday - 3:03
  6. Under the Robe - 3:55
  7. Dead on the Bible - 3:05
  8. Too Hard to Be Free - 2:45
  9. Ungrateful Dead - 3:38
  10. Piss Virus - 3:27
  11. The Waiting 18 - 3:17
  12. Take My Head - 2:42
  13. In Your Suit - 2:45
  14. Here's the Poison - 4:09

Bonus track (Australia)[modifica | modifica sorgente]

  1. Motorcade Horizon - 3:15
  2. War in Your Name - 1:46
  3. Room of Ruin - 3:20
  4. Nice to Be Here (Live BBC) - 3:18
  5. Another Planet - 3:53
  6. Justified (Live) - 3:26
  7. Too Hard to Be Free (Video - 2:44

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda sull'album da All Music Guide
  2. ^ a b c Tommaso Iannini. Nu metal. Giunti Editore, 2003, ISBN 88-09-05810-0. p. 19-20