We Are the Champions: Final Live in Japan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
We Are the Champions: Final Live in Japan
Artista Queen
Tipo album Video
Pubblicazione 1992
Durata 88 min : 22 sec
Dischi 1
Tracce 22
Genere Rock
Etichetta EMI
Registrazione nel Yoyogi National Gymnasium a Tokyo (Giappone), l' 11 maggio 1985
Formati VHS/DVD
Note ristampato nel 2004 in DVD (solo per il mercato Giapponese)
Videografia dei Queen (VHS, 1992) - cronologia
Album video precedente
(1992)
Album video successivo
(1992)
Videografia dei Queen (DVD, 2004) - cronologia
Album video precedente
(2004)
Album video successivo
(2004)

We Are the Champions: Final Live in Japan è una VHS live dei Queen pubblicata per la prima volta nel 1992, solo per il mercato Giapponese.

Il video[modifica | modifica sorgente]

Il concerto immortalato è quello tenuto dai Queen l'11 maggio 1985 a Tokyo nel "Yoyogi National Gymnasium" durante la loro penultima tournée, il The Works Tour.

Il titolo di questo video, tuttavia, non è del tutto corretto, in quanto questo non fu il vero ultimo concerto con la formazione classica (quella con Freddie Mercury alla voce) tenuto dalla band in Giappone, ma ne seguirono altri due, ovvero a Nagoya (13 maggio) e ad Osaka (15 maggio).

Nel 2004 la videocassetta è stata ristampata in formato DVD, sempre solo per il mercato Giapponese.

La scaletta dei brani suonati al concerto è la stessa abitualmente eseguita nel "The Works Tour", sebbene sia su videocassetta che su DVD siano state escluse alcune canzoni effettivamente suonate quella serata.

Nel 2006 il DVD è stato nuovamente ristampato, ma con il nuovo titolo "Live in Japan 1985".

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Tear It Up - 3:28 (*)
  2. Tie Your Mother Down - 3:59
  3. Under Pressure - 3:19
  4. Somebody to Love - 3:52
  5. Killer Queen - 2:26
  6. Seven Seas of Rhye - 1:17
  7. Keep Yourself Alive - 3:20
  8. Liar - 2:07
  9. It's a Hard Life - 10:16 (*)
  10. Now I'm Here - 5:58
  11. Is This The World We Created...? - 3:13
  12. Love of My Life - 4:01
  13. Another One Bites the Dust - 3:49
  14. Hammer to Fall - 5:47 (*)
  15. Crazy Little Thing Called Love - 5:31
  16. Bohemian Rhapsody - 5:46
  17. Radio Ga Ga - 5:40
  18. I Want to Break Free - 3:18
  19. Jailhouse Rock - 2:52
  20. We Will Rock You - 3:17
  21. We Are the Champions - 4:05
  22. God Save the Queen - 1:01

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Musicisti di supporto[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel retro-copertina non è indicato, ma il brano Tear It Up è preceduto dall'intro musicale di "Machines (or 'Back To Humans')"
  • Nel retro-copertina è indicato che il brano 9 è It's a Hard Life, ma in realtà la traccia è composta da un'improvvisazione musicale abitualmente suonata dai Queen (a partire dal "Works Tour") e da loro denominata Impromptu, da It's a Hard Life ed infine da un'improvvisazione vocale di Freddie, con coinvolgimento del pubblico.
  • Il brano Hammer To Fall è preceduto da un brevissimo intro del brano Mustapha, improvvisato da Freddie in duetto con il pubblico.