Wayne Cashman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wayne Cashman
Dati biografici
Nazionalità Canada Canada
Altezza 185 cm
Peso 95 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex ala destra)
Tiro Destro
Ritirato 1983 - giocatore
2006 - allenatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1962-1966 Oshawa Generals Oshawa Generals 131 62 103 165
Squadre di club0
1964-1965 Boston Bruins Boston Bruins 1 0 0 0
1966-1968 Oklahoma C. Blazers Oklahoma C. Blazers 112 41 66 107
1967-1983 Boston Bruins Boston Bruins 1172 308 573 881
1968-1969 Hershey Bears Hershey Bears 21 6 9 15
Nazionale
1972 Canada Canada 2 0 2 2
Allenatore
1987-1992 NY Rangers NY Rangers Asst. Coach
1992-1996 Tampa Bay Lightning Tampa Bay Lightning Asst. Coach
1996-1997 San Jose Sharks San Jose Sharks Asst. Coach
1997-1998 Philadelphia Flyers Philadelphia Flyers Head Coach
1998-2000 Philadelphia Flyers Philadelphia Flyers Asst. Coach
2000-2001 Pensacola Ice Pilots Pensacola Ice Pilots Head Coach
2001-2002 Boston Bruins Boston Bruins Asst. Coach
2003-2006 Boston Bruins Boston Bruins Asst. Coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 settembre 2012

Wayne Cashman (Kingston, 24 giugno 1945) è un hockeista su ghiaccio e allenatore di hockey su ghiaccio canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cashman nella carriera giovanile fu compagno di squadra di Bobby Orr presso gli Oshawa Generals, nella OHA. Al termine di quell'esperienza per i tre anni successivi militò nelle leghe minori con le maglie degli Oklahoma City Blazers e degli Hershey Bears prima di entrare stabilmente nella rosa dei Boston Bruins nel 1969.

Cashman trascorse l'intera carriera NHL con i Boston Bruins vestendo la maglia numero 12.[1] Cashman ricoprì il ruolo di ala sinistra e formò una delle linee d'attacco più forti dell'epoca insieme al centro Phil Esposito e all'ala destra Ken Hodge.[2] Cashman insieme al compagno di linea Esposito nel 1972 conquistò con la nazionale canadese le Summit Series.

Cashman riuscì a vincere la Stanley Cup nel 1970 e nel 1972, risultando decisivo con una doppietta nella seconda circostanza in finale a Gara 6 contro i New York Rangers. Per otto volte superò la soglia delle 20 reti a stagione; dal punto di vista realizzativo la stagione migliore fu quella 1973-1974, quando con 30 reti e 59 assist chiuse la stagione regolare al quarto posto nella classifica dei marcatori, disputò l'All-Star Game e fu incluso nell'NHL Second All-Star team. Dal 1978 fino al ritiro nel 1983 fu capitano dei Bruins.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro da giocatore Cashman intraprese la carriera da allenatore, ricoprendo soprattutto il ruolo di vice nelle franchigie guidate da Phil Esposito: per cinque anni fu assistente allenatore dei New York Rangers mentre nelle quattro annate successive lo fu dei Tampa Bay Lightning. Dopo un anno con i San Jose Sharks Cashman fu scelto come capo allenatore dei Philadelphia Flyers per la stagione 1997-98, carica che ricoprì per sole 61 partite prima di essere sostituito da Roger Neilson, divenendone subito dopo il nuovo vice allenatore.[3] Concluse nel 2006 la propria esperienza in panchina come assistente allenatore dei Boston Bruins.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Boston: 1969-1970, 1971-1972

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1972

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1973-1974
1974

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wayne Cashman jersey #12, sjjerseys.com. URL consultato il 05-09-2012.
  2. ^ (EN) Nitro Line (Bruins), CNN. URL consultato il 05-09-2012.
  3. ^ (EN) N.H.L.: LAST NIGHT -- PHILADELPHIA; Flyers Demote Cashman, The New York Times, 10-03-1998. URL consultato il 05-09-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]