Virginia Squires

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Washington Caps)
Virginia Squires
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali 600px Arancione Blu e Bianco.png Arancione e blu
Dati societari
Città Norfolk
Hampton
Richmond
Roanoke
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Confederazione FIBA Americas
Campionato ABA
Fondazione 1967
Scioglimento 1976
Denominazione Oakland Oaks
(1967-1969)
Washington Caps
(1969-1970)
Virginia Squires
(1970-1976)
Palazzetto Norfolk Scope
Hampton Coliseum
Richmond Coliseum
Roanoke Civic Center
Old Dominion University Fieldhouse
Richmond Arena
Palmarès
Titoli ABA 1

I Virginia Squires furono una franchigia di pallacanestro della American Basketball Association, attiva, sotto diversi nomi e in diverse città, tra il 1967 e il 1976.

Oakland Oaks[modifica | modifica sorgente]

La franchigia venne creata nel 1967 a Oakland, assumendo il nome di Oakland Oaks; tra i soci fondatori, da segnalare è la presenza di Pat Boone, cantante e attore. I primi anni furono un susseguirsi di problemi legali con i "vicini" dei San Francisco Warriors, contrasti dovuti, tra gli altri motivi, per i diritti su Rick Barry.

Washington Caps[modifica | modifica sorgente]

Visti i numerosi problemi economici, la franchigia venne venduta all'avvocato Earl Foreman, che la trasferì a Washington D.C., assumendo quindi il nome di Washington Caps. Per motivi tuttora ignoti, la squadra rimase nella ABA Western Division, costringendo quindi a lunghissime trasferte.

Virginia Squires[modifica | modifica sorgente]

Dopo una sola stagione, l'arrivo a Washington dei Baltimora Bullets, persuase Foreman a trasferirsi in Virginia, per giocare a Norfolk, Hampton, Richmond e Roanoke.

Il 1 settembre 1970, Rick Barry, dopo un'intervista dei mesi precedenti, in cui criticava apertamente la Virginia, venne ceduto ai New York Nets: nonostante ciò la stagione 1970-1971 vide la vittoria della ABA Eastern Division, seppur accompagnata dalla sconfitta nei playoff ad opera dei Kentucky Colonels.

La stagione successiva entrò in squadra Julius Erving, a cui si aggiunse nella stagione 1972-1973 anche George Gervin, ma i risultati non furono migliori.

Per far fronte ai sempre più pressanti impegni economici, Julius Erving venne ceduto ai New York Nets, e George Gervin ai San Antonio Spurs; ciò indebolì ulteriormente la squadra, che nelle due stagioni successive chiuse con meno di 20 vittorie finali.

Il 10 maggio 1976 la franchigia venne ufficialmente sciolta di fronte alla pressante crisi finanziaria; di lì a pochi mesi stessa sorte toccò alla ABA.

Giocatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Cestisti degli Oakland Oaks, Categoria:Cestisti degli Washington Caps e Categoria:Cestisti dei Virginia Squires.

Allenatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Allenatori degli Oakland Oaks, Categoria:Allenatori degli Washington Caps e Categoria:Allenatori dei Virginia Squires.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Titoli ABA: 1

1969

ABA Western Division: 1

1968-1969
pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro