Warja Honegger Lavater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Warja Honegger-Lavater (Winterthur, 28 settembre 1913Zurigo, 3 maggio 2007) è stata un'illustratrice svizzera, famosa soprattutto per aver creato libri d'arte che rileggevano i classici della narrativa e delle favole preferendo l'uso della grafica simbolica invece di figure realistiche.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Logo delle tre chiavi di Warja Lavater.

Warja Lavater ha vissuto i primi nove anni della sua vita a Mosca e ad Atene. Nel 1922, sua madre (l'autrice Mary Lavater-Sloman) ed il padre Emil Lavater (ingegnere) si trasferirono con la famiglia a Winterthur. Alla fine della Scuola superiore, Warja Lavater studiò arte grafica a Zurigo dal 1931 al 1935 al Fachklasse fur Grafik an der Kunstgewerbeschule Grafik (Accademia di belle arti).

Studiò successivamente a Stoccolma, Basilea, e Parigi, ed aprì il suo primo studio di grafica a Zurigo nel 1937 con Gottfried Honegger, il suo futuro marito. È stato qui che Warja Honegger-Lavater ebbe il primo incontro con i simboli che l'avrebbero accompagnata poi per tutto il corso della sua vita artistica. Una delle sue prime creazioni fu il logo con le tre chiavi realizzato per la Schweizerischen Bankverein (Società di banca svizzera), ed il logo per l'Esibizione Svizzera Nazionale del 1939.

Dopo il matrimonio con il signor Honegger nel 1940, ebbe due figlie: Bettina (nata nel 1943) e Cornelia (nata nel 1944).

Dal 1944 al 1958 lavorò moltissimo per il giornale per ragazzi Jeunesse realizzandone copertine, illustrazioni, e diventandone successivamente l'editore responsabile.

Si trasferì poi a New York nel 1958, dove cominciò ad illustrare riviste scientifiche per l'editore Visuals. Fu proprio nel primo periodo che visse a New York che Warja Honegger-Lavater incontrò il caleidoscopico mondo delle pubblicità americane: cominciò quindi a disegnare pittogrammi creando una nuova forma di linguaggio nei suoi lavori. Nel 1962 terminò il suo primo libro, William Tell (Guglielmo Tell) che fu pubblicato dal Museo di arte moderna di New York.

Dal 1963, l'editore francese Adrien Maeght pubblicò una serie di libri chiamati "Imageries" (Immaginazioni). I libri raccontavano le favole classiche dedicate ai bambini secondo una nuovo linguaggio fatto di forme semplici e colorate: dai Fratelli Grimm a Charles Perrault e Hans Christian Andersen. I libri erano realizzati in un'unica lunga pagina piegata e rilegata a soffietto ed una legenda all'inizio della storia spiegava come leggere i personaggi.

Nel 1995 creò dei video musicali molto colorati che alternavano grafie e forme diverse.

Al momento della morte si trovava di nuovo nella natia Svizzera.

Honegger-Lavater è una diretta discendente del poeta e studioso di fisiognomica Johann Kaspar Lavater.

Lavori[modifica | modifica sorgente]

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • William Tell, New York : Junior Council, Museo di Arte Moderna, 1962
  • Das hässliche junge Entlein (The ugly duckling), Basilea : Basilius Presse, 1965.
  • Das Feuer und seine Höhlen (The fire and its caves), Basilea : Basilius-Presse, 1967
  • Ramalalup, Basilea : Basilius Presse, 1967
  • Le non-obéissant. The disobedient. Der Ungehorsame, Basilea : Basilius Presse, 1968
  • Imageries, (Perrault, Charles,; 1628-1703) Parigi : A. Maeght, 1965-1982

(v. 1). Le Petit Poucet (Il brutto anatroccolo)-- (v. 2). Blanche Neige (Biancaneve)-- (v. 3). Le Petit Chaperon Rouge (Cappuccetto rosso) -- (v. 4). La fable du Hasard -- (v. 5). La Belle au Bois dormant (La bella addormentata nel bosco)-- (v. 6). Cendrillon (Cenerentola).

Pubblicazioni indipendenti
  • Le Petit Poucet, Parigi : A. Maeght, 1979
  • Blanche Neige, Parigi : A. Maeght, 1974
  • Le Petit Chaperon Rouge, Parigi : A. Maeght, 1965
  • La fable du Hasard, Parigi : A. Maeght, 1968
  • La Belle au Bois dormant, Parigi : A. Maeght, 1982
  • Cendrillon, Parigi : A. Maeght, 1976
  • Die Rose und der Laubfrosch: eine Fabel (The Rose and the Tree frog: a Fable), Zurigo : Edition Schlegl, 1978
  • Spectacle: un conte, Parigi : A. Maeght, 1990
  • Tanabata, Parigi : A. Maeght, 1994
  • Perzeptionen: es spricht, die sicht im, Sicht, Gedicht, Zürich : Adolf Hürlimann, 1973

Video[modifica | modifica sorgente]

  • Les Imageries, 6 film in animazione digitale, Parigi: IRCAM, 1995
    • Composizione : Warja Lavater based on the work of Charles Perrault
    • Produttore grafico : Mac Guff Ligne
    • Montaggio : Pierre Charvet

Musica[modifica | modifica sorgente]

  • Liedli für Mutter und Kind für eine Singstimme und Klavier (composto con Gustav Kugler), Zollikon-Zürich :; Sämann-Verlag, 1944

Premi[modifica | modifica sorgente]

  • Imagina 1995 (dell'Institut National de l'Audiovisuel) premio per Les Imageries (video 1995)
    • Pixel-INA premio nella categoria Arte
    • Premio europeo del Media Invest Club
    • "meilleure bande son" (miglior colonna sonora)

Mostre[modifica | modifica sorgente]

Ricerche web[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95147409 LCCN: n50028181

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie