Wang-ui namja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Wang-ui namja
The King and the Clown.jpg
Kam Wu-seong e Lee Jun Ki in una scena del film.
Titolo originale Wang-ui namja
Lingua originale coreano
Paese di produzione Corea del sud
Anno 2005
Durata 119 min
Colore colore
Audio
Genere storico, drammatico
Regia Lee Jun-ik
Soggetto Kim Tae-wung
Sceneggiatura Choi Seok-hwan
Produttore Jeong Jin-wan, Lee Jun-ik
Fotografia Ji Gil-Wung
Montaggio Kim Sang-beom, Kim Jae-beom
Musiche Lee Byung-woo
Interpreti e personaggi

Wang-ui namja, anche conosciuto con il titolo internazionale The King and the Clown è un film del 2005, diretto da Lee Jun-ik.

Il film è l'adattamento cinematografico dell'opera teatrale del 2000 Yi, (in italiano "Tu") ispirata alla figura di Yeonsangun di Joseon, un re della dinastia Joseon innamorato di un giullare di corte court. Tale storia è ispirata da un breve passaggio degli Annali della dinastia Joseon, in cui viene fatto un riferimento al clown favorito dal re. I costi di produzione della pellicola sono stati approssimativamente 4,5 milioni di dollari, un costo relativamente modesto per un film coreano.

Esistono diversi titoli alternativi del film: Gli uomini del re o L'uomo del re (traduzione letterale del titolo) e Tutti gli uomini del re (titolo provvisorio). In cinese il titolo è "王的男人" o "王和小丑", mentre in giapponese è conosciuto come "王の男". Una alternativa al titolo inglese invece è The Royal Jester[1]

Il film fu proposto dalla Corea come miglior film straniero ai Premi Oscar 2005.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ambientato durante il regno del re Yeonsangun di Joseon (1476-1506), il film segue le vicende di due giovani attori Jang-saeng e l'effeminato Gong-gil, che abbandonano le rispettive compagnie, ed insieme organizzano una rappresentazione ad Hanyang, che prende in giro il re Yeonsan, individuo crudele e complessato, temuto dal popolo.

Il re assiste alla rappresentazione, che apprezza talmente tanto da offrire ai due attori di vivere a corte e lavorare per lui. Tuttavia il re inizia a mostrare attenzioni particolari, ma non ricambiate per Gong-gil, al punto di scatenare la gelosia di Jang Noksu, concubina del re, che inizia a studiare un piano per eliminare i due attori.

Noksu non riuscirà mai ad eliminare Jang-saeng e Gong-gil, benché riuscirà nell'inteno di separarli. I due amici si riconcilieranno solo alla fine del film, mentre il palazzo di Yeonsangun viene assaltato dalla folla inferocita. I due amici si suicideranno insieme, benché la scena della loro morte non viene mai effettivamente mostrata.

Ricezione[modifica | modifica sorgente]

In Corea del sud, 12.3 milioni di persone hanno visto il film, che ha guadagnato oltre 85 milioni di dollari, diventando il film con i maggiori incassi in Corea di sempre.[3]. Nonostante l'enorme successo ottenuto, il film è stato censurato in Cina, dove è stato distribuito esclusivamente in DVD nel 2006.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dynamic-Korea
  2. ^ [1]
  3. ^ FOR CINEMA FOR A BETTER LIFE 영화진흥위원회입니다
  4. ^ China ban Korean movie The King and The Clown | Yummy Celebrities

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema