Walter-Wilhelm Cramer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wilhelm Bernardo Walter Cramer (Lipsia, 1º maggio 1886Berlino, 14 novembre 1944) fu un importante uomo d'affari e membro del fallito complotto del 20 luglio 1944 contro Adolf Hitler, avvenuto a Rastenburg.

Biografie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1923 Cramer divenne membro del Consiglio di amministrazione del Leipziger Kammgarnspinnerei Stöhr & Co. AG. Agli inizi degli anni quaranta prese parte alla Resistenza contro il Regime Nazista, accanto al borgomastro di Lipsia Carl Friedrich Goerdeler (1884-1945). Dopo il fallito attentato alla vita del Führer (20 luglio 1944) venne giudicato dal Volksgerichtshof, il tribunale creato da Hitler nel 1934, e condannato a morte per alto tradimento. Fu impiccato nella prigione di Plötzensee a Berlino il 14 novembre 1944. Controllo di autorità VIAF: 67269038 LCCN: no2004047141