W D Moore & Co Warehouse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 32°03′22.86″S 115°44′41.02″E / 32.05635°S 115.744728°E-32.05635; 115.744728

WD Moore & Co Warehouse
Moore building gnangarra-2.jpg
La Costruzione Moores o
La Galleria d'Arte Contemporanea Moores
Ubicazione
Stato Australia Australia
Località Fremantle
Indirizzo 42-46 Henry Street
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1862
Inaugurazione 1899
Uso Centro d'Arte di Fremantle
Piani 3
Area calpestabile 2.200 m2
Realizzazione
Proprietario Città di Fremantle
 

Il WD Moore & Co Warehouse è un complesso edilizio di Fremantle sito in Henry Street. È stato inaugurato nel 1899 con una facciata in stucco ornamentale.[1] Un negozio venne stabilito nel sito da Samuel Moore negli anni 40 del 1800. William Dalgety Moore in seguito vi stabilì un'azienda mercantile generale nel 1862. Il complesso dispone di residenza, magazzino, fabbrica stabile, uffici e negozi, costruiti tra il 1862 e il 1899, oltre a un supermercato al piano terra che è stato costruito in una data ignota, forse già nel 1844.[1] Il complesso è stato registrato sul Registro delle Proprietà Nazionali nel 1978.[2]

L'azienda si occupa di una vasta gamma di attività tra cui l'importazione, la trasformazione, la fabbricazione, la vendita al dettaglio e anche la distribuzione per corrispondenza. Le linee di marca Moore includono generi alimentari, birra, vino, farina, caffè e spezie, nonché ferramenta e equipaggiamento per miniere. In vari momenti storici è stata minacciata dagli incendi.[3]

La famiglia Moore tentò originariamente di venderla nel 1952[4] vendendo infine i locali nel 1956 alla famiglia Stevenson, che operava come ditta di trasporti. Nel 1985 la Città di Fremantle ha acquistato la proprietà e l'ha restaurata tra il 1985 e il 1986 tramite una sovvenzione da parte del Governo del Commonwealth, come parte dei preparativi per la difesa della Coppa America.[5] Da allora il complesso è stato utilizzato per eventi pubblici e mostre.[6][7][8][9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Moores Building, Fremantle in Register of Heritage Places-Permanent Entry, Heritage Council of Western Australia. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  2. ^ (EN) Moores Building, 42-46 Henry St, Fremantle, WA, Australia (entrata AHD10562) in Australian Heritage Database, Department of Sustainability, Environment, Water, Population and Communities. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Another fire at Fremantle. in The West Australian (Perth, WA : 1879 - 1954) (Perth), National Library of Australia, 28 aprile 1915, p. 8. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Warehouse passed in at £15,000. in The West Australian (Perth, WA : 1879 - 1954) (Perth), National Library of Australia, 8 agosto 1952, p. 4. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  5. ^ (EN) Jack Kent, Jeremy Dawkins, Agnieshka Kiera, Fremantle (W.A. : Municipality), The Moores Buildings : a conservation project, City of Fremantle, 1988, ISBN 978-0-7316-3062-2.
  6. ^ (EN) Inside out : an exhibition by 25 artists from Denmark, W.A. at the Moore's Building, Fremantle, 23 October to 3 November 1999, Artists Foundation of Western Australia, 1999. URL consultato il 14 maggio 2013.
  7. ^ (EN) Lyn Di Ciero, Soroptomist International of Fremantle, Remembering : women working for women, The Artist's Chronicle, 2003, ISBN 978-0-646-42479-8.
  8. ^ (EN) Moores Building : contemporary art gallery. URL consultato il 14 maggio 2013.
  9. ^ (EN) Moores Building in Fremantle Trails

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]