WWE SummerSlam 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WWE SummerSlam 2011
Promosso da WWE
Brand Raw e SmackDown
Data 14 agosto 2011
Sede Staples Center
Città Los Angeles, California
Spettatori 17.404[1][2][3]
Cronologia pay-per-view
WWE Money in the Bank 2011 WWE SummerSlam 2011 WWE Night of Champions 2011
Progetto Wrestling

SummerSlam 2011 è stata la ventiquattresima edizione di SummerSlam, un evento di wrestling prodotto annualmente dalla WWE e distribuito in pay-per-view. Ha avuto luogo il 14 agosto 2011 allo Staples Center di Los Angeles, California[1][2][3]. Per la terza volta consecutiva SummerSlam si è tenuto in questa arena [4].

Storyline[modifica | modifica sorgente]

Nel pay-per-view Extreme Rules di maggio, Christian ha sconfitto Alberto del Rio in un ladder match, aggiudicandosi per la prima volta il World Heavyweight Championship allora vacante[5]. Il 6 maggio, a SmackDown, Christian ha perso il titolo in favore di Randy Orton[6]. Nei due eventi successivi (Over the Limit e Capitol Punishment) Christian ha fallito i tentativi di riconquistare la cintura[7][8], ma si è laureato campione per la seconda volta nel pay-per-view Money in the Bank[9]. Nell'episodio di SmackDown del 29 luglio, Triple H in qualità di nuovo Chief Operating Officer della federazione, ha stabilito che Christian difenderà il titolo da Orton in un No Holds Barred match[10].

Il 20 giugno, nel corso dell'episodio di Raw, CM Punk ha annunciato che il suo contratto con la WWE scadrà la notte del pay-per-view Money in the Bank, e ha minacciato alcuni dirigenti, tra cui il Chairman Vince McMahon, di sconfiggere John Cena e di lasciare la federazione da campione[11][12][13]. Nel main event dell'evento, Punk ha effettivamente sconfitto Cena diventando il nuovo detentore del WWE Championship[9]. Sebbene McMahon abbia provato a far incassare ad Alberto del Rio il Money in the Bank Contract, che aveva vinto precedentemente nel corso dello show, Punk è riuscito ad abbandonare l'arena con la cintura[9]. La notte seguente, a Raw, McMahon ha destituito il titolo di Punk, ed ha decretato un torneo con otto partecipanti per determinare il futuro campione[14]. Il 25 luglio, a Raw, Rey Mysterio ha sconfitto The Miz nella finale del torneo[15]. Tuttavia nel corso dello stesso show Cena si è aggiudicato la cintura, dopo aver sconfitto il wrestler messicano nel suo primo incontro per la difesa del titolo[15]. Al termine del match, CM Punk è entrato in arena con la propria cintura, vinta a Money in the Bank [15]. Nell'episodio di Raw del 1º agosto, Triple H ha stipulato un match tra Punk e Cena per incoronare il WWE Undisputed Champion[16]. L'8 agosto, a Raw, Triple H ha deciso che egli stesso avrebbe diretto l'incontro in veste di arbitro speciale[17].

Risultati[modifica | modifica sorgente]

# Match[3] Stipulazione Durata[3]
Dark match Dolph Ziggler (w/ Vickie Guerrero) sconfigge Alex Riley Single match
1 Kofi Kingston, John Morrison e Rey Mysterio sconfiggono The Miz, R-Truth e Alberto Del Rio (w/ Ricardo Rodriguez) 6-Man Tag Team match 09:33
2 Mark Henry sconfigge Sheamus per count-out Single match 09:20
3 Kelly Kelly (c) (w/ Eve Torres) sconfigge Beth Phoenix (w/ Natalya) Single match per il WWE Divas Championship 06:31
4 Wade Barrett sconfigge Daniel Bryan Single match 11:46
5 Randy Orton sconfigge Christian (c) No Holds Barred match per il World Heavyweight Championship 23:41
6 CM Punk (c) sconfigge John Cena (c) Single match per il WWE Undisputed Championship, con Triple H arbitro speciale.Cena aveva messo il piede sulla corda prima del conto di 3, ma Triple H non l'ha visto. 24:10
7 Alberto Del Rio sconfigge CM Punk (c) Single match per il WWE Championship incassando il Money in the Bank contract 00:12

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling