WSFN

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WSFN
Autore Li-Chen Wang
Data di origine 1977
Utilizzo Controllo dei robot
Paradigmi
Tipizzazione

Il WSFN la cui sigla sta per "Which Stands for Nothing" è un Linguaggio di programmazione nato per il controllo dei Robot, creato da Li-Chen Wang [1] e pubblicato dal Dr. Dobb's Journal nel settembre del 1977.[2]. È stato successivamente tradotto in giapponese e pubblicato dalla ASCII.[1]

L'Extended WSFN è una implementazione creata per gli home computer della Famiglia Atari 8-bit da Harry Stewart e pubblicata da Atari Program Exchange[3] nell'anno 1981[4]. L'Extended WSFN è stato progettato come un linguaggio per principianti orientato alla computer grafica[5].

È un linguaggio dalla sintassi criptica. Per esempio, questo è un programma per disegnare le Curve di Sierpinski:

DIT(-I2FI5RG5RI2FI+)2R
DG4F
DY (HN63F2R61FRC4 (2FI))

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Li-Chen Wang Talk page at USCS ECE Wiki
  2. ^ Li-Chen Wang, An Interactive Programming Language for Control of Robots in Dr. Dobb's Journal, vol. 2, nº 10.
  3. ^ APX listing at atariarchives.org
  4. ^ Stanford University library "Games E" collection listing
  5. ^ Learnthat definition of WSFN
informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica