WIMP (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'interazione uomo-macchina, WIMP, acronimo dell'inglese "Window, Icon, Menu and Pointing device", e che in italiano può essere tradotto come "dispositivo che utilizza gli elementi finestra, icona, menu e puntatore", denota uno stile di interazione che usa tali elementi. In particolare WIMP è utilizzato in relazione all'interfaccia grafica dei computer. Tale tipo di interazione nasce nei laboratori Xerox PARC con lo Xerox Alto sviluppato nel 1973, diventa un computer commerciale nel 1981 con lo Xerox Star e si diffonde nel mercato di massa grazie al Macintosh nel 1984 (van Dam, 1997).

Un dispositivo WIMP richiede il supporto di alcune fra le più classiche periferiche di input di un Personal Computer, come ad esempio il monitor, la tastiera, il mouse.

Acronimo sciolto[modifica | modifica wikitesto]

Differenti fonti sciolgono l'acronimo in modi differenti. I termini dell'acronimo sciolto possono essere scritti al plurale o al singolare. La lettera P è quella che ha più termini di tutte:

  • W: Window(s);
  • I: Icon(s);
  • M: Menu(s); Mouse (Mouses/Mice);
  • P: Pointing device(s); Pointing; Pointer(s); Pull-down menu(s); Program.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]