Vz-59

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vz. 59
VZ 59 Machine gun.JPG
Origine Cecoslovakia (ora Rep.Ceca)
Impiego
Utilizzatori Repubblica Ceca e Slovacchia
Produzione
Costruttore Zbrojovka Vsetín
Numero prodotto 1959-presente
Varianti Vz. 59 L,vz. 59T, vz. 59N, vz. 68, vz. 95, vz. 98
Descrizione
Peso 9,28 kg (vz. 59), 8,67 kg (vz. 59 L)
Lunghezza 1215 mm (vz. 59), 1115 mm (vz. 59 L)
Lunghezza canna 650 mm (vz. 59), 550 (vz. 59 L)
Calibro 7,62 mm
Tipo munizioni 7,62 × 54 mm R o 7,62 × 51 mm
Azionamento Gas
Cadenza di tiro 700-800 colpi/min
Velocità alla volata 830 m/s (vz. 59), 810 (vz. 59 L)
Tiro utile 100-2000 m
Alimentazione cinghia in scatola da 50 colpi, o cinghia da 250 colpi
Organi di mira tacca posteriore a foglia movibile, lamella anteriore semi-protetta, raggio visuale 353 mm

[senza fonte]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Vz.59 è una mitragliatrice ad uso generalizzato (GPMG) cecoslovacca moderna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Cecoslovacchia negli anni ’20 realizzò il Vz.26 (vz=vzor, modello), padre del britannico Bren, uno dei fucili mitragliatori di maggior successo mai realizzati, ed utilizzato estesamente come arma di squadra (in Italia lo stesso compito veniva svolto dal meno efficace Breda Mod.30).

Nel dopoguerra, passata la Cecoslovacchia nel Patto di Varsavia, venne ideato il Vz.52, adattamento del precedente con alimentazione a nastro, con risultati però mediocri. Venne quindi messo in produzione il Vz.59, che ha mantenuto l’alimentazione del precedente, considerata l’unica cosa realmente riuscita del progetto complessivo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Il nastro di alimentazione arriva al castello, scorrendo su apposite guide metalliche, e un dispositivo a camma si attiva spingendo la cartuccia in avanti, sfilandola dal nastro, e introducendola nella camera di scoppio. In seguito, la PK sovietica ne copiò il concetto.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

La Vz.59 è una mitragliatrice polivalente, che può quindi essere adattata sia al ruolo di fucile mitragliatore, con bipede (designato Vz.59L), che come mitragliatrice di supporto, la Vz.59 basica, con treppiede e canna pesante. La canna ha in ogni caso una bocca a tromboncino. La versione per corazzati è chiamata Vz.59T, comandata con un solenoide. La Vz.59N è stata costruita per l’export e usa la cartuccia Nato da 7,62 × 51 mm. La caratteristica più insolita è un collimatore a cannocchiale, illuminabile per il tiro notturno con una piccola lampadina, ed utilizzabile anche per il tiro contraereo.

La Vz.59 non ha avuto molto successo nell’export, e non pare che abbia avuto esito la versione Nato, almeno a tutti gli anni ’80.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

L'arma è presente nel videogioco Vietcong 2

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]