Volodymyr Ivaško

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Volodymyr Antonovyč Ivaško (in ucraino: Володимир Антонович Івашко?, in russo: Влади́мир Анто́нович Ивашко́?; Poltava, 22 ottobre 1932Mosca, 16 novembre 1994) è stato un politico ucraino.

Svolse funzione di sostituto Segretario generale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica, nel periodo dal 24 al 29 agosto 1991. A causa del collasso dell'Unione Sovietica,la posizione non venne ufficializzata.

Tenne per breve tempo la carica di presidente della Verchovna Rada, il parlamento della neocostituita repubblica ucraina, dal 4 giugno al 9 luglio 1990. Si ritirò a vita privata nel 1992.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]