Volo Northwest Airlines 255

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volo Northwest Airlines 255
Un velivolo simile a quello coinvolto nell'incidente
Un velivolo simile a quello coinvolto nell'incidente
Tipo di evento Incidente
Data 16 agosto 1987
Ora 20:46 EDT
Tipo errore del pilota
Luogo Romulus, periferia di Detroit, Michigan
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Coordinate 42°14′24″N 83°19′39″W / 42.24°N 83.3275°W42.24; -83.3275Coordinate: 42°14′24″N 83°19′39″W / 42.24°N 83.3275°W42.24; -83.3275
Tipo di aeromobile McDonnell Douglas MD-82
Operatore Northwest Airlines
Numero di registrazione N312RC
Partenza Aeroporto Tri-City, Freeland, Michigan
Scalo intermedio Aeroporto Internazionale di Detroit
Scalo prima dell'evento Aeroporto Internazionale di Phoenix
Destinazione Aeroporto John Wayne, Santa Ana (California)
Passeggeri 149
Equipaggio 6
Vittime 156 (incluse 2 a terra)
Feriti 6 (inclusi 5 a terra)
Sopravvissuti 1
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America

Dati estratti da Aviation Safety Network[1]

voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo Northwest Airlines 255 era un volo di linea dall'aeroporto Tri-City di Freeland (Michigan) all'aeroporto John Wayne di Santa Ana, con scali intermedi all'aeroporto Internazionale di Detroit e all'aeroporto Internazionale di Phoenix. La sera del 16 agosto 1987 il McDonnell Douglas MD-82 che operava il volo è precipitato subito dopo il decollo da Detroit, causando la morte dei membri dell'equipaggio e di tutti i passeggeri,[2] ad eccezione di una bambina di quattro anni, Cecelia Cichan, che rimase gravemente ferita.[3] A terra persero la vita due persone, investite dall'aereo, mentre altre 5 rimasero ferite.[4]

Il velivolo[modifica | modifica sorgente]

L'aereo, un McDonnell Douglas MD-82, numero di registrazione N312RC, era pilotato dal capitano John R. Maus, 57 anni, e dal primo ufficiale David J. Dodds, 35 anni;[5] a bordo vi erano 149 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio. Il velivolo era entrato in servizio con Northwest Airlines immediatamente dopo la fusione con Republic Airlines, infatti la sua livrea era ancora un mix di quella delle due compagnie aeree.

L'incidente[modifica | modifica sorgente]

Il volo 255 decollò dalla pista 3C dell'aeroporto di Detroit alle ore 20:45 EDT con ai comandi il capitano Maus.[6] Subito dopo essersi staccato da terra, ad un'altezza di circa 15 m, il velivolo cominciò ad inclinarsi ripetutamente da un lato e dall'altro,[7] poi entrò in stallo, si inclinò di 40° verso sinistra e colpì un palo della luce, subendo il distacco di un pezzo dell'ala sinistra ed il seguente incendio del carburante in essa contenuto; dopo ciò si inclinò di 90 gradi verso destra e la sua ala destra sfondò il tetto di un autonoleggio Avis. L'aereo, ormai incontrollato, si capovolse e si schiantò sulla Middlebelt Road dove si spezzò in diverse parti, colpì alcuni veicoli e prese fuoco.[2]

Le cause[modifica | modifica sorgente]

Le indagini furono compiute dal National Transportation Safety Board (NTSB), che emise un rapporto nel quale si legge:

« ... si determina che la probabile causa dell'incidente è stato il mancato utilizzo da parte dei piloti della taxi checklist, procedura che avrebbe permesso loro di assicurarsi che flap e slat fossero correttamente configurati per il decollo. Contribuì all'incidente la mancata alimentazione elettrica del takeoff warning system che quindi non avvisò i piloti che l'aereo non era correttamente configurato per il decollo; la causa della mancata alimentazione elettrica non è stata determinata.[8] »

L'analisi delle registrazioni del cockpit voice recorder (CVR) fornì la prova dell'omissione compiuta dai piloti e dell'anomalia dell'alimentazione dei sistemi di allarme, infatti oltre all'allarme di stallo non si udì nessun altro allarme in funzione.[9][10]

Il volo 255 nei media[modifica | modifica sorgente]

L'incidente dell'MD-82 della Northwest Airlines è stato analizzato nell'episodio Caos in cabina dell'ottava stagione del documentario Indagini ad alta quota trasmesso da National Geographic Channel.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Aviation Safety Network, ASN Aircraft accident McDonnell Douglas DC-9-82 N312RC Detroit-Metropolitan Wayne County Airport, MI (DTW).htm in Aviation-safety.net. URL consultato il 04/11/2011.
  2. ^ a b (EN) The crash in flight255memorial.com. URL consultato l'08/11/2011.
  3. ^ (EN) Isabel Wilkerson, Crash Survivor's Psychic Pain May Be the Hardest to Heal in nytimes.com, 22 agosto 1987. URL consultato l'08/11/2011.
  4. ^ NTSB, AAR88-05, p. V.
  5. ^ NTSB, AAR88-05, p. 6.
  6. ^ NTSB, AAR88-05, p. 3.
  7. ^ NTSB, AAR88-05, p. 4.
  8. ^ NTSB, AAR88-05, p. 68.
  9. ^ NTSB, AAR88-05, p. 19.
  10. ^ NTSB, AAR88-05, p. 67.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • National Transportation Safety Board (NTSB), AAR88-05, 10 maggio 1988

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]