Volo Air Transat 236

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volo Air Transat 236
Air Transat A332 C-GITS.jpg
Tipo di evento Atterraggio di emergenza alle Azzorre
Data 24 agosto 2001
Tipo Esaurimento del carburante, errore di manutenzione
Luogo Base aerea di Lajes, Terceira, Azzorre
Stato Portogallo Portogallo
Coordinate 38°45′42″N 27°05′26″W / 38.761667°N 27.090556°W38.761667; -27.090556Coordinate: 38°45′42″N 27°05′26″W / 38.761667°N 27.090556°W38.761667; -27.090556
Tipo di aeromobile Airbus A330-243
Operatore Air Transat
Numero di registrazione C-GITS
Partenza Aeroporto Internazionale di Toronto-Pearson, Canada
Destinazione Aeroporto di Lisbona-Portela, Portogallo
Passeggeri 293
Equipaggio 13
Vittime nessuna
Feriti 18 (solo lievemente)
Sopravvissuti 306 (tutti)
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Oceano Atlantico

Fonte Transport Canada[1]

voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

Il volo Air Transat 236 era un volo di linea della Air Transat tra Toronto (Canada) e Lisbona (Portogallo). Il 24 agosto 2001 l'aereo che operava il volo, pilotato dal Comandante Robert Pichet e dal Primo Ufficiale Dirk De Jager, è rimasto senza carburante mentre stava sorvolando l'Oceano Atlantico. I piloti sono riusciti a far planare l'aereo a motori spenti per 120 chilometri fino a farlo atterrare alla Base aerea di Lajes, nell'isola di Terceira nelle Azzorre, senza che nessuno delle 306 persone (293 passeggeri e 13 membri dell'equipaggio) a bordo riportasse gravi ferite.

Il volo Air Transat 236 nei media[modifica | modifica sorgente]

L'incidente del volo 236 della Air Transat è stato analizzato nell'episodio A serbatoio vuoto della prima stagione del documentario Indagini ad alta quota trasmesso da National Geographic Channel.

Il comandante Robert Piché e il primo ufficiale Dirk Dejager, pur essendo stati riconosciuti responsabili di un concorso di colpa nell'incidente, furono insigniti del Superior Airmanship Award, il premio conferito annualmente dalla Air Line Pilots Association (ALPA) ai migliori piloti di linea.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Transport Canada-Registro aeronautico canadese

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]