Voivodato di Sandomierz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Voivodato di Sandomierz (in polacco: Województwo Sandomierskie, in latino: Palatinatus Sandomirensis) fu un'unità di divisione amministrativa e governo locale del Regno di Polonia dal XIV secolo fino alla spartizione della Polonia del 1772-1775. Faceva parte della Provincia della Piccola Polonia.

Governo municipale[modifica | modifica sorgente]

Sede del Governo del Voivodato (Wojewoda):

Sede del Consiglio Regionale (sejmik generalny):

Distretti e capoluoghi[modifica | modifica sorgente]

Voivodi[modifica | modifica sorgente]

  • Jan z Melsztyna (dal 1361)
  • Jan z Tarnowa (prima del 1385)
  • Spytek z Tarnowa i Jaroslawia (dal 1433)
  • Jan Feliks "Szram" Tarnowski (dal 1501)
  • Mikołaj Firlej (dal 1514)
  • Jan Kostka (dal 1574)
  • Jerzy Mniszech (dal 1590)
  • Jan Zbigniew Ossolinski (dal 1613)
  • Stanisław Koniecpolski (dal 1625 al 1633),
  • Mikołaj Firlej (1633-1635)
  • Jerzy Ossoliński (1636-1638)
  • Krzysztof Ossolinski (dal 1638 al 1645)
  • Wladyslaw Dominik Zaslawski (dal 1649)
  • Aleksander Koniecpolski (dal 1656)
  • Jan "Sobiepan" Zamoyski (dal 1659)
  • Jerzy Aleksander Lubomirski (dal 1729)
  • Jan Tarło (dal 1736)

Voivodati confinanti[modifica | modifica sorgente]

Polonia Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Polonia