Vogueing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di vogueing

Il vogueing (o voguing) è uno stile di danza contemporanea, nato nei locali gay frequentati da latinoamericani e da afroamericani già dai primi anni sessanta, in cui veniva originariamente chiamato «presentazione» e più tardi «performance»; con gli anni questa danza si è evoluta nello stile più intricato e illusorio chiamato "vogue".

Prima Malcolm McLaren con i video Deep in Vogue e Waltz Darling nel 1989, poi Madonna con il videoclip Vogue, nel 1990, il ballo diviene un fenomeno di costume degli anni novanta. È uno stile in continua evoluzione praticato perlopiù nelle cosiddette ballroom (competizioni di voguing all'interno di locali gay) in alcune tra le principali città degli Stati Uniti, come New York, Atlanta, Los Angeles, Philadelphia, Washington, Miami, Detroit e Chicago.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Il Voguing consiste, in origine, nell'imitare con gesti angolari e fluidi le pose plastiche dei modelli che appaiono nelle sfilate, simboleggiate dalle copertine del noto magazine americano di moda Vogue, da cui la danza prende il nome. Il Voguing guadagnò ulteriore attenzione quando venne inserito nel documentario Paris is Burning. Questo stile è tornato all'attenzione del pubblico nel nuovo millennio grazie ai Vogue Evolution, crew partecipante alla quarta edizione di America's Best Dance Crew.

Nella seconda metà degli anni 2000, si ritrova gran parte dell'essenza del voguing nell'electro dance, ballo proveniente dalle periferie delle città francesi. Infatti il Voguing fu uno degli stili di ballo che contribuirono alla nascita e allo sviluppo dell'Electro Dance, sebbene adesso sia difficile intravedere le tracce di Voguing, a causa dello sviluppo che il Movimento Electro ha avuto. Sono tuttora identificati quattro stili di Voguing:

  • Old Way (prima del 1990);
  • New Way (post 1990);
  • Vogue Femme (risalente circa al 1995);
  • Dramatics , che include diversi tipi di acrobazie.

È da notare come i termini "Old Way" e "New Way" siano generazionali, in quanto ogni generazione si riferisce a se stessa come "New Way" e alla precedente come "Old Way".

Old Way[modifica | modifica wikitesto]

È caratterizzato dalla formazione di linee, simmetrie e dalla precisione in un'esecuzione aggraziata e fluida. Nella sua forma storica più pura si configura come duello tra due rivali. Nella tradizione uno dei due rivali deve bloccare l'altro a terra o contro un muro di modo da limitarne i movimenti mentre il primo esegue Hand Performance (movimenti di mani).

New Way[modifica | modifica wikitesto]

Caratterizzato da movimenti più rigidi e geometrici, incorpora contorsioni degli arti e controllo delle braccia, che include spesso tutting e locking. Il New Way può essere anche descritto come una forma modificata di mimo in cui il voguer crea con il corpo forme geometriche mosse intorno al suo corpo progressivamente per mostrare la destrezza e la memoria dell'esecutore.

Vogue Femme[modifica | modifica wikitesto]

Stile estremamente fluido con movimenti appositamente femminili in modo esagerato spesso influenzati dalla danza classica e moderna. Il Vogue Femme si divide in Dramatics, più atletico e che richiede maggior forza e resistenza fisica (tra i cui esponenti troviamo la maggioranza dei membri dei Vogue Evolution), e Soft and Cunt, dove il voguer si muove in modo più aggraziato e femminile, incorporando spesso elementi di danza classica (un esempio è Prince Milan, altro membro dei Vogue Evolution). In entrambe le varianti la danza si divide in sei elementi:

  1. Hands: movimenti delle mani e delle braccia fluidi e leggeri. Questo elemento è stato reso famoso da alcuni famosi voguer alla fine degli anni '90, tra cui Daesja Laperla, Meeka Prodigy o Marquise Revlon;
  2. Catwalk;
  3. Duckwalk: maggiormente aggraziato rispetto a quello ginnico, il duckwack nel voguing è stato sviluppato in diverse varianti, a cui si accompagnano movimenti di mani;
  4. Spins: giravolte o spesso vere e proprie piroette, talvolta concluse con una Dip;
  5. Dips: "Dip" in inglese significa letteralmente «tuffo» o «caduta». La Dip consiste nel cadere a terra piegando una delle gambe sotto il corpo, lasciando estesa l'altra. Vi è una moltitudine di Dips, in quanto non è importante solo la posa finale, ma il modo in cui si arriva a terra. Alcuni voguer distinguono Dips e Deathdrops: nelle prime entrambe le gambe vengono usate per attutire la caduta ed una viene estesa alla fine della mossa; nelle Deathdrops si cade sfruttando unicamente una delle due gambe per attutire di poco la caduta, mentre l'altra gamba rimane estesa e sollevata (queste sono considerate perlopiù appannaggio del Dramatic). Spesso viene usato per descrivere questo passo anche il termine "Shawam" o "Shablam";
  6. Floor Performance: il voguer balla steso a terra, usando le gambe, spesso dopo aver eseguito una Dip.

Houses[modifica | modifica wikitesto]

Le competizioni formali vengono organizzate dalle "Houses", collettivi di persone LGBT strutturati in modo simile ad una famiglia, che prendono spesso il nome da stilisti famosi. Esempi di "houses" sono la House of Ninja, House of Mizrahi, House of Allure, House of Icon, House of Revlon, House of Evisu, House of Ebony e molte altre. La house of Ninja, probabilmente la più importante, fu fondata da Willi Ninja, considerato il padrino del voguing per eccellenza. I membri di una House vengono chiamati "children" («figli» o «bambini»), che spesso modificano legalmente il proprio cognome per mostrare affiliazione alla propria House. Nella competizione i voguer vengono valutati da una giuria prima di essere ammessi alla sfida, questo procedimento è chiamato «to get their 10's» (letteralmente «prendere i loro 10»).

Status[modifica | modifica wikitesto]

Nella ballroom scene ci si può riferire a chi partecipa alle competizioni tramite gli status, che sono Star, Statement, Legend, Icon e Hall of Famer. Se si viene notati e si diventa famosi, oltre a vincere molto nella propria categoria, si viene definiti «Star». Dopo cinque anni di vittorie frequenti ed avendo preso visibilità si viene chiamati «Statement». Dopo dieci anni passati ad accumulare visibilità e ad essersi resi famosi in tutto il paese si acquisisce il titolo di «Legend», mentre dopo venti anni si diventa «Icon» o «Iconic». Un «Hall of Famer» è colui che rimane nella storia come uno dei migliori che abbiano mai preso parte alle competizioni.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il voguing si è esteso dalle ballroom diffondendosi in tutti gli Stati Uniti, con competizioni che si svolgono in diverse parti di questi ultimi. Per quanto la capitale di questo stile sia New York, vi sono anche capitali "regionali" per le varie zone degli USA, come Chicago, Atlanta e Los Angeles, tutte situate in punti diversi. Anche a Londra si sono diffuse le ballroom, per quanto si concentrino non tanto sulle competizioni di voguing, quanto sulla Runway, competizione di sfilate. Molti artisti, in particolare donne, hanno incorporato il voguing nei loro videoclip. Leiomy Maldonado, membro transgender dei Vogue Evolution, ha reso popolare il suo passo personale, la "Leiomy Lolly", incorporata nei videoclip If U Seek Amy di Britney Spears e Videophone di Beyoncè; il video di Willow Smith Whip my hair contiene un cameo della Leiomy. Lil Mama e Chris Brown hanno incorporato una Dip nel videoclip di Shawty Get Loose.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]