Vladimir Vladislavovič Voevodskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vladimir Vladislavovič Voevodskij
Medaglia Fields Medaglia Fields nel 2002

Vladimir Vladislavovič Voevodskij in russo: Владимир Александрович Воеводский? (4 giugno 1966) è un matematico russo, professore all'Institute for Advanced Study di Princeton.

Nel 2002 gli è stata conferita la medaglia Fields per lo sviluppo di una nuova teoria coomologica per le varietà algebriche. Partendo da un'idea di Andrej Suslin ha quindi generato la coomologia dei motivi, che si lega anche ad una teoria di Alexander Grothendieck sull'esistenza di oggetti, detti appunto "motivi", che stringono legami fra la Teoria dei numeri e la Geometria algebrica. Inoltre la teoria di Voevodsky indica l'esistenza di forti connessioni fra le varietà algebriche e le k-teorie algebriche, fornendo probabilmente una base per ulteriori studi futuri sulla coomologia.

Infatti dal suo lavoro è derivata la dimostrazione della congettura di Milnor, che per molti anni è rimasta una questione aperta nell'ambiente matematico. La medaglia Fields è stata assegnata con la seguente motivazione: (il lavoro di Voevodsky) è caratterizzato da una abilità formidabile nel gestire idee altamente astratte e di utilizzare con facilità e flessibilità queste idee per risolvere problemi matematici alquanto concreti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 51996397 LCCN: no00033776