Vladimir Grigor'evič Šuchov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto del 1891

Vladimir Grigor'evič Šuchov in russo: Владимир Григорьевич Шухов? (Grajvoron, 28 agosto 1853Mosca, 2 febbraio 1939) è stato un architetto e ingegnere russo. Vladimir Šuchov, nel 1890-1892 inventò un nuovo tipo di caldaie tubolari: verticali ed orizzontali.

Nel 1919 Vladimir Šuchov ricevette, per volontà di Lenin il suo più importante incarico, o perlomeno quello che gli ha dato maggiore visibilità: la costruzione di una antenna per la stazione radio del nuovo stato sovietico, nel villaggio Shabolovka a Mosca. Originariamente progettata di 350 metri d'altezza, la torre fu poi costruita, per la carenza d’acciaio, alta 150 metri.

La torre Šuchov è una rielaborazione delle torri iperboloidi per l'acqua ed è composta da 6 segmenti sovrapposti di quella forma. Pur fra enormi difficoltà a metà del marzo 1922 la stazione radio fu attivata. Questa antenna, di forma originale, estremamente leggera e raffinata, con dettagli semplici, costituisce un modello delle più brillanti strutture al vertice dell’arte del costruire.

Nel 1927 è eletto nell'Accademia Russa delle Scienze e dal 1929 membro onorario. Nel 1928 viene nominato eroe del lavoro e nel 1929 insignito del premio Lenin.

Foto[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64805894 LCCN: n81110397