Vladimir Fëdorovič Tendrjakov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vladimir Fëdorovič Tendrjakov in russo: Владимир Фёдорович Тендряков? (Makarovskaja, 5 dicembre 1923Mosca, 3 agosto 1984) è stato uno scrittore sovietico.

Reduce dal fronte di Stalingrado, si è affermato alcuni anni dopo come uno degli scrittori più efficaci delle ultime generazioni con romanzi e racconti che denunciano drammatici conflitti alla cui origine è soprattutto l'urto fra l'antico mondo contadino e quello della burocrazia.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • L'estraneo, del 1954.
  • La strada del 1956.
  • Tre sette asso, del 1960.
  • Il tribunale, del 1961.
  • Straordinario, del 1961.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Lemma su Enciclopedia Treccani

Controllo di autorità VIAF: 5045829 LCCN: n50027267