Vladimir Dašić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vladimir Dašić
Dati biografici
Nome Vladimir Dašić
Влaдимир Дaшић
Nazionalità bandiera Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Montenegro Montenegro
Altezza 208 cm
Peso 106 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande
Squadra Budućnost Budućnost
Carriera
Giovanili
Budućnost Budućnost
Squadre di club
2004-2009 Budućnost Budućnost 135 (788)
2009-2010 Real Madrid Real Madrid 7 (17)
2010 Gran Canaria Gran Canaria 5 (10)
2010-2011 Virtus Roma Virtus Roma 30 (353)
2012 Union Olimpija Union Olimpija 13 (121)
2012 Beşiktaş Beşiktaş 3 (22)
2013 Metalac Valjevo Metalac Valjevo
2013-2014 Al-Ahli Club Al-Ahli
2014- Budućnost Budućnost
Nazionale
2004
2005-2006
2007-2008
2009-
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro U-16
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro U-18
Montenegro Montenegro U-20
Montenegro Montenegro
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2013

Vladimir Dašić, in serbo Влaдимир Дaшић? (Titograd, 13 maggio 1988), è un cestista montenegrino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Vladimir Dašić, dopo aver giocato nelle giovanili del Budućnost, inizia la sua carriera da cestista professionista esordendo con la Prima Squadra della stessa società nel 2004 nel Campionato montenegrino dove resta sino al 2009. Nello stesso anno si trasferisce in Spagna nella Liga ACB dove gioca per la prima parte della stagione con la maglia del Real Madrid; il finale di stagione lo disputa con il Gran Canaria. Dall’ottobre del 2010 gioca in Italia nella Serie A con la Virtus Roma[1]. Nel 2008 ha partecipato con la Nazionale del Montenegro al Campionato Europeo Under 20 in cui è stato migliore realizzatore (22,80 punti/partita) e leader nelle palle recuperate (2,60 palle recuperate/partita).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Budućnost: 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009
Budućnost: 2007, 2008, 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lottomatica Roma, siglato l'accordo con Vladimir Dasic, notizia tratta dal sito Sportando.net

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]