Vladimir Bron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vladimir Akimovič Bron (Nikolaev, 14 settembre 1909Sverdlovsk, 1º ottobre 1985) è stato un ingegnere e compositore di scacchi ucraino (sovietico dal 1924).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia ebraica, fu uno dei maggiori esperti sovietici nel campo dei materiali refrattari. In questo settore pubblicò oltre 260 articoli, una monografia e un testo di insegnamento universitario, ed ottenne 18 brevetti. Per i suoi contributi allo sviluppo dell'industria sovietica, gli furono attribuiti diversi riconoscimenti ufficiali, tra cui l'Ordine della Bandiera rossa del Lavoro.

Cominciò a partecipare a tornei di scacchi nel 1920 al circolo di Charkiv, che allora era guidato da Aleksej Alechin, fratello di Aleksandr Alechin. Partecipò con buoni risultati a diversi tornei fino al 1946, ma dopo si occupò solo della composizione di studi.

Pubblicò il suo primo studio nel 1924, e due anni dopo vinse già un primo premio in un concorso locale. Un impulso sostanziale alla sua attività di compositore di scacchi lka diedero il suo incontro nel 1930 con Leonid Kubbel' e la sua amicizia con Vladimir Korol'kov. Compose circa 400 studi e oltre 600 problemi. Ottenne un centinaio di premi, tra cui 32 primi premi, 26 secondi premi e 22 terzi premi.[1]

Nel 1956 la FIDE gli attribuì il titolo di Maestro Internazionale per la composizione, e nel 1976 quello di Grande Maestro per la composizione.[2]

Due studi di Vladimir Bron[modifica | modifica sorgente]

Vladimir Bron
Šachmatny Listok, 1927
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
f8 donna del nero
c7 torre del bianco
f6 pedone del nero
b5 re del nero
f5 cavallo del bianco
c4 pedone del nero
e4 pedone del bianco
c3 pedone del bianco
c2 re del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il bianco muove e vince
Soluzione[3]



Vladimir Bron
Šachmatny v SSSR, 1950
1º Premio
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
a8 alfiere del nero
h7 re del nero
e6 re del bianco
g6 pedone del nero
g5 pedone del bianco
h4 pedone del bianco
c3 cavallo del bianco
f3 cavallo del nero
b1 alfiere del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il bianco muove e vince
Soluzione[4]


Vladimir Bron scrisse diverse opere sugli studi, tra cui le seguenti:

  • Con Genrich Kasparjan: Sowjetskij schachmatnyj etjud - sbornik, Mosca 1955
  • Isbrannije etjudi i sadatschi, Mosca, 1969
  • Con Orest Averkin: V poiskakh shalkmatnoi istin, Sverdlovsk 1979

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dati del database di riferimento di Harold van der Heijden
  2. ^ Grandi Maestri per la composizione
  3. ^ Soluzione del 1° studio: l'interazione dinamica di tutte le figure bianche rende questo studio uno dei classici del tema della dominazione.
    1. Tc8!  Da3  2. Cd4+  Rb6  3. Tb8+  Rc5  4. Tb5+  Rd6  5. Td5+  Re7  6. Ta5!  Dxa5  7. Cc6+  con cattura della Donna.
  4. ^ Soluzione del 2° studio:  1. h5+ Cxg5+ 2. Rf6 Ce4+!  (2. ...Rh6 3. hxg6 Ac6 4. g7 Ch7+ 5. Axh7 Rh7 6. Rf7 Ae8+ 7. Rf8 e vince)  3. Cxe4 gxh5 4. Cg5+ Rh8!  (4. ...Rh6 5. Cf7+;  4. ...Rg8 5. Aa2+ Rf8 6. Af7! e vince)  5. Aa2! Ab7  (5. ...h4 6. Rf7+ h3 7. Rf8 h2 8. Cf7 Rh7 9. Ab1 #)  6. Rf7 Aa6 7. Rf8 Ad3 8. Ag8! Ag6 9. Ah7!! Axh7 10. Cf7 #.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]