Vladas Mikėnas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vladas Mikėnas nel 1931

Vladas Mikėnas (Tallinn, 17 aprile 1910Vilnius, 3 novembre 1992) è stato uno scacchista estone naturalizzato lituano (sovietico dal 1939).

Nato in Estonia, all'età di 21 anni emigrò in Lituania, paese da cui provenivano i suoi avi. Partecipò con la Lituania a cinque olimpiadi degli scacchi dal 1931 al 1939. Vinse undici volte (nel periodo 1933-1965) il campionato della Lituania.

Ottenne il titolo di Maestro Internazionale nel 1950 (anno dell'istituzione del titolo da parte della FIDE) e di Grande Maestro "Honoris Causa" nel 1987.

Dopo il 1939, anno in cui la Lituania fu annessa all'Unione Sovietica, partecipò a dieci campionati sovietici.

Altri risultati:

  • 1930: vince il campionato dell'Estonia
  • 1945: vince il campionato delle Repubbliche Baltiche (ripetuto nel 1965)
  • 1946: vince (fuori concorso) il Campionato della Georgia
  • 1948: pareggia un match di qualificazione (7-7) contro Rašid Nežmetdinov
  • 1954: vince il torneo quadrangolare di Vilnius (davanti a Ratmir Cholmov e Vjačeslav Ragozin)
  • 1959: 2° a Riga dietro a Boris Spasskij
  • 1971: 1° a Lublino

Nel 1985 arbitrò a Mosca, assieme al bulgaro A. Malchev, il match di campionato del mondo tra Anatoly Karpov e Garri Kasparov (2° match Karpov-Kasparov dopo l'annullamento di quello del 1984), vinto da Kasparov.

Due varianti di apertura prendono il suo nome:

  • variante Mikėnas della Moderna Benoni: 1. d4 Cf6 2. c4 c5 3. d5 e6 4. Cc3 exd5 5. cxd5 d6 6. e4 g6 7. f4 Bg7 8. e5
  • variante Flohr-Mikėnas della partita Inglese: 1. c4 Nf6 2. Cc3 e6 3. e4

Mikėnas era anche un forte giocatore per corrispondenza. Vinse con la Lituania il campionato europeo per corrispondenza a squadre 1966-1970 (Eberhard-Wilhelm Cup).

Nel 1932 pubblicò il primo libro di scacchi scritto in lingua lituana: Šachmatų vadovėlis (Manuale di scacchi).

Nel 2010, per celebrare il centenario della sua nascita, la Lituania ha emesso un francobollo che lo ritrae.[1]

Partite notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Immagine del francobollo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 28649400 LCCN: n88640222