Viviano (console 463)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Flavio Viviano (latino: Flavius Vivianus; floruit 459-463; ... – ...) fu un politico dell'Impero romano d'Oriente.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Padre di Flavio Paolo (console nel 512) e di Adamanzio, fu prefetto del pretorio d'Oriente dal 459 al 460. Nel 463 fu nominato console dalla corte d'Oriente, ma non fu riconosciuto in Occidente, dove l'unico console fu Flavio Cecina Decio Basilio.

Era noto per essere un capace e generoso amministratore.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • «Fl. Vivianus 2», PLRE I, Cambridge University Press, 1971, ISBN 0521201594, pp. 1179-1180.
Predecessore
Imperatore Cesare Flavio Valerio Leone Augusto II,
Imperatore Cesare Libio Severo Augusto
Console romano
463
con Flavio Cecina Decio Basilio
Successore
Flavio Rusticio,
Anicio Olibrio
Bisanzio Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio